Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sintesi e caratterizzazione di nuovi metallo ditioleni ad elevata delocalizzazione pi-greco per applicazioni ai laser al Nd

I metallo-ditioleni sono un ampia classe di composti di coordinazione caratterizzati da proprietà non comuni, come l’elevata stabilità termica e fotochimica, l’esistenza di stati di ossidazione definiti e reversibili, accessibili sia per via chimica che elettrochimica, presentano inoltre un elevato assorbimento nella regione del Vis-NIR, ciò li rende i candidati ideali per applicazioni ai laser.
In questo lavoro di tesi sono stati sintetizzati trenta nuovi metallo ditioleni neutri appartenenti alla classe [M(R,R¢timdt)2] recanti sostituenti alchilici e arilici fluorurati, calcoli teorici di tipo DFT, hanno permesso di chiarire l’influenza del metallo centrale e dei sostituenti R ed R’ sulle proprietà sperimentali quali l’assorbimento nella regione del Vis-NIR, con l’introduzione di sostituenti fluorurati si è cercato di indurre polarità locali capaci di modificare la solubilità dei ditioleni nei solventi organici moderatamente polari e nel contempo di spostare la posizione del massimo d’assorbimento verso le lunghezze d’onda di lavoro dei laser.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 1.1. Introduzione Gli 1,2-ditioleni metallici, sono un’ampia classe di composti di coordinazione, riguardanti numerosi ioni di metalli di transizione ed aventi varie geometrie di coordinazione (Figura 1). Essi derivano formalmente dal legante 1,2-etilenditiolato disostituito agli atomi di carbonio. S S R R n M x S S R n M x R = H, alchile, C 6 H 5 , CF 3 , CN; n = 2; x = 0, -1, -2. n = 3; x = 0, -1, -2, -3. R = alchile; n = 2; x = 0, -1, -2; Figura 1: 1,2-ditioleni metallici. I metallo-ditioleni possono esistere in diversi stati d’ossidazione ben definiti e reversibilmente accessibili per via chimica o elettrochimica: possiamo avere la forma neutra, monoanionica e bianionica (Figura 2). S S M S SR R R R S S M S SR R R R S S M S SR R R R 0 - 2- +e - -e - +e - -e - Figura 2: stati ossidoriduttivi dei ditioleni.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Romina Frau Contatta »

Composta da 77 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 539 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.