Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La valutazione delle società, con particolare riferimento alle net companies, ai fini della quotazione in Borsa

Il presente lavoro è stato sviluppato con l’intento di esaminare e discutere l’insieme delle problematiche inerenti il processo di quotazione delle società sui mercati borsistici.
In particolare, dopo aver compiuto una meticolosa descrizione della struttura dell’intero mercato finanziario italiano, analizzando in dettaglio ciascun segmento in relazione al particolare titolo mobiliare trattatovi, si cerca di delineare, sequenziandolo per fasi, l’intero percorso affrontato dalle società nel processo di quotazione, non trascurando, all’origine della decisione in questione, l’analisi dei vantaggi e degli svantaggi che derivano dalla quotazione stessa.
In particolare vengono analizzati, in primis, i requisiti, formali e sostanziali, che l’azienda deve ottenere per poter essere ammessa al listino di Borsa, nella consapevolezza, da parte dell’impresa stessa, che il processo di quotazione richiede, in ogni caso, dei profondi e complessi mutamenti strutturali all’interno dell’intero apparato organizzativo.
L’analisi procede con alcune riflessioni inerenti le diverse scelte a cui l’azienda deve provvedere, come, ad esempio, il timing di quotazione o la scelta dello Sponsor: tali decisioni, come meglio si vedrà, ricoprono un ruolo ed un’importanza strategica, in quanto una corretta e razionale scelta fra le diverse opzioni a disposizione dell’impresa nel periodo che precede la quotazione conduce inevitabilmente a notevoli benefici, di carattere più o meno finanziario.
Il capitolo termina, infine, con un’analisi di convenienza, compiuta attraverso una simulazione dei comportamenti adottati da due società, atta ad individuare e ad elencare, in maniera tangibile, i vantaggi di carattere finanziario incorporati nella scelta di quotazione rispetto ad una qualsiasi altra forma di finanziamento.
Oltre agli aspetti inerenti l’iter ed il processo decisionale della quotazione, un peso non certo indifferente nell’intera vicenda è ricoperto dalla definizione del prezzo di emissione dei titoli azionari: tale decisione, di per sè lunga e complessa, comporta l’allestimento di un processo valutativo, razionale e significativo, atto a conferire un giudizio di valore in merito all’intero complesso aziendale coinvolto nel processo di quotazione. In particolare, il capitolo 3 analizza le principali e tradizionali metodologie di valutazione proponendo, per ognuna di esse, alcune riflessioni di carattere concettuale atte ad integrare le impostazioni metodologiche di base: l’analisi in questione viene inoltre approfondita, nell’ultimo capitolo del lavoro, mediante l’applicazione di alcune fra le principali metodologie valutative tradizionali nella valutazione di una società editoriale, la Demetra S.r.l.
L’attenzione si sposta successivamente sull’analisi di una particolare tipologia di aziende, le cosiddette net-companies, società, per l’appunto, la cui attività svolta è strettamente correlata con lo sviluppo delle recenti tecnologie dell’informazione, primo fra tutti Internet. Al termine di una breve analisi atta a delineare i profili strategici in base ai specifici segmenti in cui tali aziende operano, vengono proposte alcune metodologie valutative, prevalentemente di carattere empirico, che, meglio d’altre, si prestano alla valutazione di queste particolari società: il crescente convincimento, nella prassi così come in diverse dottrine, della necessità di ricorrere a modelli empirici per valutare le net-companies deriva, come meglio si vedrà, essenzialmente dall’incapacità delle tradizionali metodologie valutative di determinare le componenti più significative del valore di queste società.
Il presente saggio, infine, terminerà con l’esposizione di alcune riflessioni circa l’attività di investimento nel capitale di rischio delle imprese da parte di molti investitori, pubblici o privati che siano: tale attività, di pari passo con la costante crescita dei mercati finanziari, sta assumendo una portata ed un ruolo sempre più rilevante.

Mostra/Nascondi contenuto.
Prefazione VII Prefazione Il presente lavoro è stato sviluppato con l’intento di esaminare e discutere l’insieme delle problematiche inerenti il processo di quotazione delle società sui mercati borsistici. In particolare, dopo aver compiuto una meticolosa descrizione della struttura dell’intero mercato finanziario italiano, analizzando in dettaglio ciascun segmento in relazione al particolare titolo mobiliare trattatovi, si cerca di delineare, sequenziandolo per fasi, l’intero percorso affrontato dalle società nel processo di quotazione, non trascurando, all’origine della decisione in questione, l’analisi dei vantaggi e degli svantaggi che derivano dalla quotazione stessa. In particolare vengono analizzati, in primis, i requisiti, formali e sostanziali, che l’azienda deve ottenere per poter essere ammessa al listino di Borsa, nella consapevolezza, da parte dell’impresa stessa, che il processo di quotazione richiede, in ogni caso, dei profondi e complessi mutamenti strutturali all’interno dell’intero apparato organizzativo. L’analisi procede con alcune riflessioni inerenti le diverse scelte a cui l’azienda deve provvedere, come, ad esempio, il timing di quotazione o la scelta dello Sponsor: tali decisioni, come meglio si vedrà, ricoprono un ruolo ed un’importanza strategica, in quanto una corretta e razionale scelta fra le diverse opzioni a disposizione dell’impresa nel periodo che precede la quotazione conduce inevitabilmente a notevoli benefici, di carattere più o meno finanziario. Il capitolo termina, infine, con un’analisi di convenienza, compiuta attraverso una simulazione dei comportamenti adottati da due società, atta ad individuare e ad

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alessio Contin Contatta »

Composta da 370 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4231 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.