Skip to content

Architettura e tecnologie di involucro innovative per l'edilizia residenziale

Informazioni tesi

  Autore: Mauro Bonacossa
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1998-99
  Università: Politecnico di Torino
  Facoltà: Architettura
  Corso: Architettura
  Relatore: Marco Filippi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 702

L’ abitazione è forse fra le espressioni umane più restie al cambiamento e all’introduzione di novità. Oggi, alle soglie del nuovo secolo, l’innovazione nel settore abitativo induce sempre più profonde trasformazioni che, tuttavia, continuano a viaggiare a velocità più lente di quelle a cui ci ha ormai abituato la ricerca scientifica e tecnologica. La diffidenza dell’uomo comune verso l’introduzione del nuovo nella residenza ha spesso avuto bisogno, per trasformarsi in fiducia, di dimostrazioni tangibili dei benefici che tali novità sono in grado di produrre. Lo scopo della tesi è proprio quello di individuare e valutare in termini prestazionali, le tendenze innovative nell’edilizia residenziale, in tutte le loro forme ed, in particolare, quelle riguardanti la tecnologia applicata agli involucri degli edifici.
Le considerazioni e gli spunti generali ottenuti dal Laboratorio di Sintesi sugli edifici residenziali multipiano, a se stanti o inseriti all’interno di un isolato, sono stati i punti di partenza per un approfondimento più esauriente che è andato a sfociare in un’applicazione concreta su un caso studio esistente.
Le analisi riguardano innanzitutto l’ offerta tecnologica presente oggi sul mercato, con alcuni esempi realizzati particolarmente significativi, delineando inoltre dove la ricerca e la produzione si stanno indirizzando nell’ ambito di tutto ciò che è inerente alla pelle dell’edificio e alle tecnologie che la fanno interagire con l’ ambiente esterno. Un tema fondamentale è in particolar modo quello dell’ edilizia sostenibile ed il tentativo di far coesistere l’oggetto edilizio con l’ambiente circostante, in modo che il primo sfrutti al meglio il secondo senza rompere i reciproci equilibri. È quindi emerso che da un lato si raggiungono un incremento delle prestazioni, della complessità e delle gamme di prodotti offerti al progettista; dall’altro vengono elevate, indirettamente, le possibilità di scelta progettuali e di caratterizzazione degli edifici, affinando tecniche e materiali tradizionali ed introducendo tecniche e tecnologie provenienti dall’industria avanzata.
Il secondo tipo di analisi riguarda più direttamente il mondo della riqualificazione edilizia, in particolare tutto ciò che riguarda i percorsi guida seguiti nel momento in cui s’interviene sull’ edilizia residenziale popolare, che a tutt’oggi rappresenta il ramo del mercato edilizio più attivo, intendendo la riqualificazione sia dal punto di vista della qualità architettonica sia dal punto di vista energetico.
Il caso studio, di cui è stata fatta una dettagliata descrizione tipologica-costruttiva soprattutto in termini di carenze e degradi, è infatti un isolato di case popolari nel quartiere Paradiso posto alla periferia di Grugliasco, in provincia di Torino. Dei cinque edifici che lo compongono ne è stato scelto uno su cui valutare diverse ipotesi di riqualificazione. Tali valutazioni hanno riguardato inizialmente le prestazioni termiche offerte dalle diverse soluzioni, che hanno condotto alla scelta del progetto di riqualificazione più “efficiente” in termini di costi-benefici.
Successivamente, accanto allo stato di fatto e al progetto di riqualificazione, si è introdotta l’ ipotesi di realizzare un nuovo edificio che riunisse in sè le migliori tecnologie disponibili sul mercato per l’ edilizia residenziale, soprattutto nell’ambito del risparmio energetico. A questo punto il confronto tra i tre casi si è allargato dal discorso energetico a quello del comfort visivo, acustico e termico, cercando in questo modo di verificare se è possibile giustificare un alto prodotto tecnologico, che comporta ovviamente costi maggiori, con migliori prestazioni in termini assoluti in tutti i settori, dal risparmio di combustibile per il riscaldamento ad una migliore qualità dell’abitare.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Parte II – Involucro ed edilizia sostenibile: tendenze e soluzioni 64 1.1 INVOLUCRO: ANALISI CRITICA E PANORAMICA SULL’OFFERTA I capitoli che seguono vogliono dare una panoramica su quello che offre oggi il mercato e su quali sono le nuove tendenze su cui si muovono la ricerca e la produzione nell’ambito di tutto ciò che è inerente alla pelle dell’edificio e alle tecnologie che la fanno interagire con l’ambiente esterno. La tipologia edilizia preferenziale è quella residenziale, ma gli approfondimenti assumono spesso un punto di vista più generico che abbraccia differenti categorie di destinazione. L’involucro è stato scomposto nei suoi elementi costruttivi principali sia come chiusure verticali sia come chiusure orizzontali; per ognuno di questi elementi si è effettuata un’analisi generale sulle modalità di realizzazioni odierne e sulle prestazioni da essi offerti. Per i tamponamenti e gli infissi esterni è stato estesa l’indagine sull’offerta e sulla ricerca portate avanti dall’industria edilizia; in particolare, per quanto riguarda le facciate, si è condotto un approfondimento dei prodotti presenti sul mercato, interpellando direttamente le ditte produttrici. Sull’edilizia sostenibile non si è voluto dare una descrizione di tutto ciò che può essere ricondotto all’edilizia bioclimatica, in quanto il discorso sarebbe stato troppo esteso e inutile ai fini dell’argomento stesso della tesi; si sono quindi passate in rassegna le tecnologie più comuni utilizzate nell’edilizia residenziale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

architettura d involucro
edilizia pubblica
prodotti edili
qualità edilizia
recupero edile
edilizia residenziale
materiali per l'edilizia
tecnologie d'involucro

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi