Skip to content

Valutazione dell'interazione bambino cavallo in un centro di riabilitazione equestre: esperienze e metodi di ricerca

Informazioni tesi

  Autore: Stefania Meriggi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1999-00
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Psicologia
  Relatore: Riccardo Pettorossi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 161

La PET THERAPY è un’area di ricerca relativamente nuova che cerca di realizzare programmi per la graduale introduzione di animali, selezionati ed addestrati, nelle vicinanze di un individuo, o di gruppi di individui, con scopi terapeutici. Sembra infatti che la presenza di un animale da compagnia abbia effetti benefici su persone normali ed addirittura effetti terapeutici per alcune categorie di individui disagiati sia fisicamente che psicologicamente.
La presenza di un animale da compagnia ha sicuramente effetti benefici sulla persona che si prende cura di lui, sia essa un bambino, un adulto o un anziano.
La RIABILITAZIONE EQUESTRE fa parte della Pet Therapy e può essere definita come un metodo terapeutico globale (cioè una terapia che coinvolge il paziente nella sua globalità di mente e corpo) che può essere utilizzato sia con handicappati fisici che mentali. Un terapeuta che si occupa di R.E. utilizza il cavallo come uno strumento. Per poter fare della vera riabilitazione, la presenza del terapista rimane comunque fondamentale.
La R.E si suddivide in tre fasi principali:
- IPPOTERAPIA
- EQUITAZIONE TERAPEUTICA
- EQUITAZIONE PRESPORTIVA
Questa terapia può apportare sia benefici a livello fisico, sia a livello psicologico.
I benefici fisici sono legati alla specifica posizione assunta in sella dal paziente e alle caratteristiche del movimento del cavallo.
Questo tipo di movimento produce effetti positivi sulla muscolatura, sull’equilibrio, sul ritmo ed anche sul sistema cardiaco e respiratorio.
In QUESTA RICERCA ci si è invece occupati dei benefici psicologici, ed in particolare relazionali, che possono derivare da questa terapia. Il lavoro, svolto presso il Centro di Riabilitazione Equestre “Vittorio di Capua” ed in collaborazione con l’Istituto di Zootecnica della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Milano, è inserito in un progetto sperimentale complesso che ha preso in considerazione non solo i bambini che si sottopongono alla terapia a cavallo, ma anche i cavalli stessi, dei quali è stato filmato il comportamento e monitorato il battito cardiaco. Questo lavoro è una prima analisi descrittiva dei dati: in un successivo lavoro sarà possibile ampliare questa analisi con ulteriori dati.
L’obiettivo della ricerca, iniziata nel mese di Dicembre 1999 e terminata del mese di Ottobre 2000, era di capire e constatare se nel corso del tempo si verificasse un cambiamento nelle capacità di interazione nei pazienti che si sottopongono alla Riabilitazione Equestre. Il campione sperimentale è costituito da 10 bambini disabili che frequentano il Centro. Inoltre si è osservato anche il comportamento di 10 bambini normodotati, per mettere in evidenza eventuali differenze o somiglianze.
Questi bambini sono stati seguiti nello svolgimento della loro terapia per tutto il tempo che si fermano al Centro. Per la codifica dei filmati, si è deciso di conservare la suddivisione della terapia in fasi:
- Fase di salita a cavallo
- Terapia a cavallo
- Fase di discesa da cavallo
- Terapia a terra
L’analisi statistica ha inoltre preso in considerazione tutti i comportamenti evidenziati in ogni momento della terapia. In questo momento, però, ho pensato di puntare l’attenzione sui risultati emersi nella specifica fase a cavallo, perché mi è sembrata la più rappresentativa dei risultati ottenuti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Il desiderio di intraprendere l’avventura alla scoperta della Pet Therapy, ed in particolare della Riabilitazione Equestre è nato soprattutto dalla curiosità verso questa terapia così poco cono- sciuta, ma anche dal mio profondo amore per il mondo degli animali e dalla consapevolezza, maturata giorno per giorno dalla stretta convivenza con il mio cane, che dagli animali possia- mo ricevere tantissimo amore disinteressato, anche quando noi in cambio siamo capaci di dare molto poco o nulla del tutto. Se lo scopo iniziale di questa ricerca era semplicemente quello di scoprire cosa significa riabi- litazione equestre e in cosa consista questa terapia, nel corso del tempo l’obiettivo si è tra- sformato in quello ben più ambizioso di capire e verificare se questa terapia può realmente apportare dei benefici, sperimentalmente verificabili, non solo a livello motorio, ma soprattut- to a livello psicologico. Essendo a conoscenza del fatto che la Facoltà di Zootecnica dell’Università di Milano da al- cuni anni studia i cavalli utilizzati per la riabilitazione equestre e, indirettamente, la terapia stessa, mi sono rivolta alla Prof.ssa Verga. E’ nata così questa ricerca che vede appunto la col- laborazione tra la Facoltà di Zootecnica e la Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica. Fin dall’inizio il mio lavoro è stato costellato di stupore e meraviglia: quando mi sono recata la prima volta all’ospedale Niguarda Cà Granda di Milano, all’interno del quale si trova il Centro di riabilitazione equestre “V. di Capua” che mi ha ospitato per la ricerca, non pensavo di trovare, in una struttura così imponente e maestosa, una vera e propria fattoria che ospita, oltre a sei cavalli, anche caprette, galline, papere, cani e gatti e dove infermieri, medici e pa- zienti, durante la bella stagione si recano per trascorrere un po’ di tempo all’aria aperta e to- talmente immersi nella natura. Ho trascorso circa un anno all’interno del centro di riabilitazione equestre registrando, attra- verso filmati, l’evoluzione della terapia di dieci bambini disabili, messi poi a confronto con altrettanti bambini normali. Questo lavoro non è stato esente da difficoltà, dovute soprattutto alla necessità di non interferire con la terapia, ma allo stesso tempo al desiderio di non lasciar- si sfuggire nulla, anche piccole sfumature che purtroppo, dalla mia posizione spesso non riu- scivo a riprendere. Ciò su cui ho fermato la mia attenzione, filmando le sedute a cavallo e a terra, è stato soprat- tutto il dialogo non verbale che si instaura tra paziente e cavallo, ma anche tra paziente e tera- peuta, sia perché dalla mia posizione non potevo sentire ciò che i bambini dicevano, ma so-

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

pet therapy
riabilitazione
ippoterapia
riabilitazione equestre
equitazione terapeutica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi