Skip to content

Procedure e caratteristiche della scelta della vacanza organizzata. Fonti di informazione e attribuzione di senso.

Informazioni tesi

  Autore: Barbara Dondossola
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1996-97
  Università: Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM)
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Relazioni Pubbliche
  Relatore: Paolo Natale
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 182

Il turista, sempre descritto secondo l’approccio economico della domanda e dell’offerta, è stato oggetto di studio per conoscere le motivazioni psicosociologiche che lo spingono a recarsi in vacanza scegliendo una località e non un’altra.
La ricerca qui illustrata cerca di indagare le motivazioni che stanno alla base di una determinata scelta, quindi le fonti che influenzano il processo decisionale del turista.
Il primo capitolo fa una presentazione generale del mercato turistico e del processo decisionale del turista, e in seguito illustra le ipotesi da cui si è partiti. Le congetture riguardano modelli di omologazione e distinzione, immagine, aspettative e fonti di informazione e altre caratteristiche della vacanza.
Il secondo capitolo parla della ricerca, effettuata attraverso un questionario, costituito prevalentemente da domande con item predefiniti per la maggior confrontabilità e la più facile interpretazione dei dati raccolti con questo metodo. Questo è stato sottoposto a un campione di cento persone nei mesi che vanno da aprile a luglio. Mi sono improvvisata intervistatore all’esterno di più agenzie di viaggio e ho interrogato coloro che hanno acquistato o avevano intenzione di acquistare sia il viaggio che il soggiorno.
Il metodo di ricerca utilizzato è il medesimo adottato da alcuni studiosi del tempo libero. Kelly, ad esempio, ha sostenuto che per conoscere in profondità il comportamento turistico non sono indispensabili le variabili strutturali, ma sono molto più importanti le variabili situazionali e sociali, cioè il dove e l’insieme a chi si intende trascorrere il proprio tempo libero.
Si parte dall’analisi fattoriale, descritta nel terzo capitolo, per proseguire con la cluster analysis, così da delineare dei gruppi di utenza il più omogenei possibile al loro interno ed eterogenei tra di loro.
Sono stati rilevati cinque cluster con caratteristiche diverse. Il primo, denominato “gli sportivi convinti”, che prediligono un contenuto sportivo della vacanza e non si preoccupano delle condizioni dell’offerta. I componenti del secondo gruppo sono “gli inclassificabili” si collocano quasi sempre sui valori medi di tutte le variabili. Presentano una modalità di viaggiare che ha nell’indeterminatezza la sua norma di comportamento. Il terzo cluster è quello de “gli sportivi sensibili al servizio”, poiché prediligono lo sport, ma prestano molta attenzione alle condizioni dell’offerta e alle informazioni fornite da coloro che sono ritenuti competenti. Il quarto gruppo, “i sensibili al servizio”, non evidenzia una particolare propensione per un contenuto, ciò che più lo preoccupa è appunto il servizio e tutto ciò che fa da cornice. L’ultimo cluster costituisce una categoria in espansione, quella delle persone che praticano un turismo culturale. Per gli appartenenti a questo gruppo è fondamentale quindi il contenuto e preferiscono affidarsi al consiglio di conoscenti che non agli esperti del mercato turistico.
L’ultimo capitolo permette un confronto tra le ipotesi di partenza e i risultati dell’analisi. Ricerche simili sono state effettuate anche da enti professionali quali l’Abacus e l’Assoturismo Confesercenti, i risultati ottenuti sono stati quindi confrontati anche con quelli di tali fonti.
Naturalmente l’analisi presentata nei prossimi capitoli è limitata dal numero non ingente di casi intervistati a causa di difficoltà sorte durante il periodo d’intervista, ma ricordo che anche un’elevata numerosità non garantisce la rappresentatività.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
9 PREMESSA Il turista è sempre stato descritto secondo l’approccio economico della domanda e dell’offerta, oppure si è cercato di conoscere le motivazioni psicosociologiche che spingono il turista a recarsi in vacanza scegliendo una località e non un’altra. La ricerca qui illustrata cerca di indagare le motivazioni che stanno alla base di una determinata scelta, quindi le fonti che influenzano il processo decisionale del turista. Naturalmente è un’impresa ben difficile in quanto con poche domande non è possibile conoscere il vissuto, le diverse esperienze di ogni singolo caso. Il primo capitolo costituisce una presentazione generale del mercato turistico e del processo decisionale del turista, e in seguito illustra le ipotesi da cui si è partiti. Le congetture riguardano modelli di omologazione e distinzione, immagine, aspettative e fonti di informazione e altre caratteristiche della vacanza. Il secondo capitolo presenta la ricerca effettuata attraverso un questionario 1, costituito prevalentemente da domande con item predefiniti per la maggior confrontabilità e la più facile interpretazione dei dati raccolti con questo metodo. Il questionario è stato sottoposto ad un campione di 100 persone nei mesi che vanno da aprile a luglio. Mi sono improvvisata intervistatore all’esterno di più agenzie di viaggio prevalentemente diffuse sul territorio milanese e bergamasco, e ho interrogato coloro che hanno acquistato o avevano intenzione di acquistare sia il viaggio che il soggiorno. Le domande presentate vertono essenzialmente sulle aspettative riguardo la località e il tipo di vacanza, le fonti di informazione che hanno avuto un qualche ruolo nell’influenzare la decisione, e quelle a cui viene 1 Cfr. appendice.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi