Skip to content

Il Sistema Qualità nel Gruppo Safilo

Informazioni tesi

  Autore: Raffaella Faleschini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Cristiana Compagno
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 319

Spero che quanto da me scritto nella tesi vi possa aiutare! Questa introduzione è solo un assaggio, consultatela!!!
Il concetto di qualità ha subito nel corso del tempo diverse rivisitazioni, ma è indubbio che la qualità, variamente intesa come rispondenza ad alcuni parametri di conformità, idoneità all’uso, o, soddisfazione dell’utilizzatore, abbia sempre rappresentato una variabile di rilievo nell’evoluzione del rapporto dell’uomo con le risorse disponibili nell’ambiente. In generale la qualità può essere considerata come una modalità di governo e coordinamento delle tradizionali variabili organizzative: struttura, meccanismi operativi e cultura organizzativa. La gestione del Sistema Qualità non può avvenire per via gerarchica ma per linee orizzontali, dove si presuppone la moltiplicazione e il miglioramento della comunicazione organizzativa che può realizzarsi attraverso relazioni interpersonali, condivisione di contesti, di esperienze e di linguaggi. La qualità, intesa dunque, sempre più come strumento per migliorare le relazioni all’interno della struttura organizzativa, e all’esterno, con fornitori e clienti, si sta sempre più trasformando in una leva strategica da utilizzare per incrementare il proprio vantaggio competitivo.Nel presente lavoro vogliamo analizzare, in particolare, gli impatti che l’adozione del Sistema Qualità ha comportato all’interno della Safilo Group sugli assetti organizzativi e sulle variabili gestionali e relazionali.
Il Gruppo Safilo, leader mondiale nel settore dell’occhialeria da vista, da sole e per lo sport, conta sette stabilimenti produttivi (di cui uno in Austria e uno in Slovenia) ed è presente in oltre cento paesi nel mondo dove commercializza i prodotti attraverso proprie filiali e distributori esclusivi.
Il presente lavoro deriva dunque dall’analisi sul campo, associata ad interviste ai diversi Capi Reparto, ai Responsabili di Area, al Responsabile della Produzione nonchè a tutto lo “staff” dell’Assicurazione Qualità di Stabilimento e Qualità del Prodotto.
Per contestualizzare l’Azienda, ho ritenuto opportuno svolgere un’analisi relativa al Distretto degli occhiali, alla sua evoluzione, alle problematiche e prospettive future di quest’ultimo.
Dalle verifiche empiriche e da tutti questi contributi deriva il seguente lavoro che è strutturato in otto capitoli.
• Nel primo capitolo si analizza l’evoluzione della qualità, passando dai concetti tipici della qualità mercantile, a quella fordista e post-fordista; si presenta poi una nuova visione del miglioramento continuo basata sull’approccio “esplorare ed imparare” fino a giungere ad una visione integrata dell’organizzazione.
• Nel secondo capitolo, dopo aver presentato la catena del valore e le funzioni di gestione dell’impresa in un contesto di qualità, si focalizza l’attenzione sulla Risorsa Umana, in particolar modo sull’importanza dei valori condivisi, sul concetto di apprendimento organizzativo e di gestione della conoscenza in un’ottica di qualità, sull’importanza della dinamica di gruppo e sui postulati tipici dell’empowerment correlati ai Sistemi Qualità Aziendale.
• Nel terzo capitolo si analizza il ruolo della qualità nell’evoluzione dei rapporti di fornitura e l’impatto di quest’ultima sui costi di produzione e costi di transazione.
• Viene poi, nel quarto capitolo, presentata la realtà del Distretto degli occhiali confrontandola anche con altre realtà produttive del Nord-Ovest. Vengono fatte quindi delle considerazioni in riferimento alla situazione attuale, presentate inoltre le problematiche e gli interventi possibili per un rilancio dell’intero Distretto. Particolare attenzione è stata rivolta agli influssi che la qualità può avere sui principali meccanismi di coordinamento all’interno del Distretto e l’andamento dei costi di fornitura per le aziende del Distretto certificate, in relazione anche al diverso grado di internazionalizzazione.
• Nei capitoli cinque, sei e sette viene presentato il Gruppo Safilo (storia aziendale, localizzazione stabilimenti, ciclo di vita del prodotto, rapporto con il mercato, barriere all’entrata, competitor, ecc.), in seguito, poi, l’attenzione si sposta sullo Stabilimento di Martignacco.
In questi capitoli sono stati analizzati gli impatti, che l’implementazione del Sistema Qualità Aziendale ha avuto sugli assetti organizzativi, sui processi di acquisizione, formazione, addestramento e valutazione della Risorsa Umana e sulle relazioni di fornitura. Sono stati evidenziati i cambiamenti indotti dalle pratiche della qualità sulle variabili organizzative, gestionali e relazionali.
• Nel capitolo ottavo si presentano le considerazioni relative a tutta la nostra analisi ponendo l’attenzione sull’importanza di un collegamento tra qualità e assetti organizzativi. Infatti non è la qualità in sé che genera dei miglioramenti, ma è la combinazione dinamica qualità/assetto organizzativo che stimola il processo di arricchimento delle risorse.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione INTRODUZIONE Il concetto di qualità ha subito nel corso del tempo diverse rivisitazioni, ma è indubbio che la qualità, variamente intesa come rispondenza ad alcuni parametri di conformità, idoneità all’uso, o, soddisfazione dell’utilizzatore, abbia sempre rappresentato una variabile di rilievo nell’evoluzione del rapporto dell’uomo con le risorse disponibili nell’ambiente. L’evoluzione nell’approccio ha attraversato una serie continua di innovazioni e affinamenti, sostanzialmente riconducibili ad un crescente grado di pervasività nelle funzioni e nei processi d’impresa, e di conseguenza nell’ambito delle discipline manageriali. L’affermazione dell’impresa industriale, l’aumento di relazioni tra soggetti coinvolti nella realizzazione di un determinato output, l’introduzione di macchine e sistemi informativi sempre più complessi, hanno gradualmente riallineato la variabile qualità dal soggetto-lavoratore, al sistema- impresa, fino al complesso sistema di relazioni al suo esterno. In generale la qualità può essere considerata come una modalità di governo e coordinamento delle tradizionali variabili organizzative: struttura, meccanismi operativi e cultura organizzativa. La gestione del Sistema Qualità non può avvenire per via gerarchica ma per linee orizzontali, dove si presuppone la moltiplicazione e il miglioramento della comunicazione organizzativa che può realizzarsi attraverso relazioni interpersonali, condivisione di contesti, di esperienze e di linguaggi. La qualità, intesa dunque, sempre più come strumento per migliorare le relazioni all’interno della struttura organizzativa, e all’esterno, con fornitori e clienti, si sta sempre più trasformando in una leva strategica da utilizzare per incrementare il proprio vantaggio competitivo. Nel presente lavoro vogliamo analizzare, in particolare, gli impatti che l’adozione del Sistema Qualità ha comportato all’interno della Safilo Group sugli assetti organizzativi e sulle variabili gestionali e relazionali. Il Gruppo Safilo, leader mondiale nel settore dell’occhialeria da vista, da sole e per lo sport, conta sette stabilimenti produttivi (di cui uno in Austria e uno in Slovenia) ed è presente in oltre cento paesi nel mondo dove commercializza i prodotti attraverso proprie filiali e distributori esclusivi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

apprendimento organizzativo
assetti organizzativi
costi di transazione
empowerment
iso 9000
rapporti di fornitura
relazioni di fornitura
risorse umane
certificazione di qualità
quality management
sistema qualità
costi di produzione
safilo
distretto dell'occhiale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi