Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Information economy, mercato ed istituzioni

L'Information Economy è un fenomeno che sta interessando le tre categorie di operatori presenti nei mercati: Consumatori, imprese e Pubblica Amministrazione.
Per il singolo individuo considerato come agente economico indipendente la maggior informazione ottenibile mediante una miglior tecnologia potrà costituire un bagaglio di conoscenza che lo metterà nelle condizioni di prendere decisioni economiche con maggior cognizione di causa o con possibilità superiori di raggiungere livelli di benessere individuale irraggiungibili in contesti diversi.
Per le Istituzioni la possibilità di poter ottenere e gestire quantitativi di informazioni sempre superiori consentirà loro di creare sistemi teleonomici in grado di sfruttare le possibili sinergie tra le varie “articolazioni” di un unico “corpo”. In tema di istituzioni significativa sembra essere l’analisi dell’istituzione-impresa, in grado di trarre dall’informazione una rendita quantificabile sotto forma di profitti.
Anche il settore pubblico si rende consapevole dei cambiamenti in atto ed utilizza gli strumenti che l’Information Economy mette a disposizione per aumentare l’efficienza del suo intervento nei settori più diversi: dal rapporto con i privati cittadini a quello con le imprese la Pubblica Amministrazione si rende protagonista di cambiamenti radicali nella sua organizzazione e nel suo funzionamento. Una volta considerate ed analizzate le esigenze delle diverse categorie d’utenza ha assunto un ruolo sempre più importanti l’introduzione, anche in Italia, dell’e-governement e dell’e-procurement come strumenti ormai ritenuti necessari per migliorare il livello di servizio della PA nei confronti di cittadini ed imprese grazie all’uso delle nuove tecnologie.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Informatizzazione ed opportunità per gli agenti L’avvento delle nuove tecnologie ha interessato, nel corso degli ultimi anni, due tipi di operatori, distinti ma in continua interazione. Sia l’operatore impresa sia l’operatore famiglia, infatti, sono stati i protagonisti e gli attori principali del processo d’informatizzazione che negli ultimi due decenni ha caratterizzato la società. E’ evidente come le conseguenze di tale processo possano essere riscontrabili nei settori più disparati e nelle più diverse sfere della vita umana: dalle semplici relazioni interpersonali alle scelte economiche individuali fino ad arrivare alle problematiche lavorative ed economiche delle grandi imprese. Comprendere come l’informazione e la conoscenza cambiano la società comporterà quindi l’analisi di più fattispecie, al fine di ottenere un quadro completo degli effetti che questa nuova rivoluzione ha ed avrà sulla vita di ognuno di noi. La circolazione dell’informazione è stata indubbiamente favorita dall’enorme progresso tecnico avutosi in questi anni : un sentiero di sviluppo che parte dalla stampa a caratteri mobili di Guthenberg fino ad arrivare allo strumento di “globalizzazione” per antonomasia, Internet. La lettera stampata è un’invenzione ormai risalente a più di 500 anni fa: non si tratta solo di una via di trasmissione di messaggi codificati quali possono essere le parole scritte, si tratta soprattutto di un tramite grazie al quale la comunicazione ha raggiunto un grado di standardizzazione indubbiamente superiore. La diffusione di quest’invenzione ha comportato un salto “schumpeteriano” nell’economia e nei rapporti sociali, ma è bene ricordare che essa è stata di necessità accompagnata da una maggior diffusione della conoscenza nei “riceventi”. L’alfabetizzazione crescente della popolazione ha sicuramente favorito la circolazione dell’informazione. Il miglioramento dei trasporti di merci e persone appare come un altro fondamentale passo per la creazione di una “comunità” allargata nella quale ognuno possiede un bagaglio di conoscenze accettabile e dove i costi di trasporto rendono il sevizio accessibile ai più. Proseguendo su questo sentiero è logico ricordare quali salti tecnologici rilevanti l’invenzione del telefono, fondamentale per la comunicazione a

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Daniele Ferrari Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1320 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.