Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Caratterizzazione strutturale dell'inibitore delle chinasi ciclino dipendenti p27

Scopo di questo progetto di tesi, svolto in collaborazione con il Dott. G. Viglietto del Centro di Endocrinologia ed Oncologia Sperimentale del CNR di Napoli (CEOS), è quello di identificare i siti di fosforilazione dell’inibitore delle chinasi ciclino-dipendenti p27, quali segnali in grado di modularne l’attività. In particolare si è voluto verificare se p27 costituisca, in vitro, effettivamente un substrato per le protein chinasi AKT e PKA. Questo studio è di particolare interesse, in quanto le modifiche dell’oncosoppressore p27 sembrano avere un ruolo importantissimo in numerosi processi di cancerogenesi.
Ai fini della determinazione dei siti di fosforilazione sono state utilizzate le tecniche complementari di mutagenesi specifica, marcatura con 32P e tecniche avanzate di spettrometria di massa, descritte precedentemente. E’ stato messo a punto un protocollo di espressione e purificazione della proteina p27 wt e dei suoi mutanti, in forma ricombinante. L’espressione e la purificazione dei mutanti di p27 si è resa necessaria per condurre esperimenti in vitro sull’attività delle chinasi, utilizzando ATP-radiomarcato. Quest’ultimo tipo di esperimenti sono stati condotti presso i laboratori del CNR in collaborazione col Dott. Viglietto. Le proteine ottenute in forma pura sono state caratterizzate mediante tecniche di spettrometria di massa . Per condurre gli esperimenti di fosforilazione su p27 wt e mutante, sono state utilizzate le protein-chinasi, PKA ricombinante, AKT ricombinante e AKT ottenuta da immunoprecipitato. Le proteine fosforilate sono state caratterizzate mediante analisi ESI/MS. Per l’identificazione dei siti fosforilati sono state utilizzate tecniche di proteolisi estensiva accoppiate ad analisi di spettrometria di massa MALDI e a tecniche di LC/MS.

Mostra/Nascondi contenuto.
ABBREVIAZIONI ATP Adenosina 5�-trifosfato cDNA DNA copia DTT Ditiotreitolo EDTA Acido etilendiamminotetraacetico ESI Electrospray Ionization ESI/MS Spettrometria di massa ESI HEPES N-(2-idrossietil)piperazina-acido N�-(2-Etansolfonico) IPTG Isopropil-β-D-tiogalattopiranoside LB 10 g/l bacto-triptone, 5 g/l estratto di lievito, 10 g/l di NaCl MALDI Matrix Assisted Laser Desorption MALDI/MS spettrometria di massa MALDI MOPS Acido 3-N-morfolino propansulfonico p27 wt p27 wild-type PMSF Fenilmetilsulfonilfluoruro SDS Sodio dodecilsolfato TFA Acido Trifluoroacetico TRIS Tris(idrossimetil)ammino metano t-RNA RNA transfer

Tesi di Laurea

Facoltà: Chimica Industriale

Autore: Alessandro Cuomo Contatta »

Composta da 68 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2847 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.