Skip to content

Geografia e sport. Segni e percorsi del tour mondiale di Formula uno

Informazioni tesi

  Autore: Anna Capella
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Flavio Lucchesi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 171

Espressione della trasversalità della geografia, la geografia dello sport, filone di studi di matrice anglosassone, si pone l’obiettivo di analizzare l’incidenza del fenomeno sportivo sul territorio, sia dal punto di vista sociale che economico e, non ultimo, ecologico.
Al geografo inglese John Bale si deve l’analisi puntuale dei rapporti fra sport e territorio: dalle dinamiche geopolitiche dello sport ai problemi di collocazione degli impianti sportivi all’interno del tessuto urbano ( problemi di carattere urbanistico e sociale).
Un altro importante contributo alla disciplina proviene dallo statunitense Karl Raitz (1995), il quale avanza una tesi suggestiva secondo la quale non sarebbe tanto lo sport, quanto il paesaggio che ne costituisce “lo sfondo”, a determinare lo spettacolo.
Sulle lezioni dei suddetti geografi e su molti altri contributi, volontari e involontari, si fonda il seguente studio, il quale si pone l’obiettivo di valutare ed evidenziare, dal punto di vista geografico, i segni lasciati dal tour mondiale di Formula Uno.
Esso è articolato in tre parti: i rapporti fra sport e geografia, la conseguente lettura socio-economica del mondiale di Formula Uno e l’analisi di tre casi.
La prima parte si propone di disvelare i punti di convergenza fra geografia e sport: l’intento è quello di creare le fondamenta per un paradigma interpretativo attraverso l’analisi delle interazioni fra lo sport e i temi classici della ricerca geografica.
Nella seconda parte dello studio ci si prefigge di rendere applicativa l’indagine della geografia sportiva esaminando il caso dell’automobilismo, più precisamente del campionato mondiale di Formula Uno.
La scelta della Formula Uno è motivata dall’ampio ventaglio di ricerche che questa disciplina ci offre, sia sotto il profilo sociale che sotto quello economico.
La terza parte è dedicata alla presentazione di tre casi di studio.
Primo fra tutti il Gran Premio di Monza. Secondo caso analizzato è il Gran Premio di Barcellona, onde valutarne l’importanza in una città che, più di tutte in Europa, deve la propria “rinascita” e trasformazione proprio ad un evento sportivo: le Olimpiadi.
Ultimo caso è il Gran Premio d’Australia, interessante per la particolare vicenda che lo caratterizza: per un decennio, infatti, è stato organizzato ad Adelaide su un circuito cittadino, con ingenti benefici per la realtà urbana e regionale locale, ciononostante la città ne è stata privata in seguito all’abile strategia politica attuata dallo Stato del Victoria.
Melbourne, capitale del Victoria, ospita la gara da dieci anni, nonostante le reiterate proteste del comitato che, come nel caso di Monza, vuole preservare il parco in cui si svolge il Gran Premio.
L’analisi e l’approfondimento delle suddette tematiche sarà argomento delle pagine che seguono.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE In uno studio recente lo studioso francese Edgar Morin disserta sul sapere geografico, indicando nel suo specifico approccio interdisciplinare la via per superare lo iato profondo fra un sapere frazionato e le problematiche dell’attuale società globale ( Morin, 2000 ). Espressione della trasversalità della geografia, la geografia dello sport, filone di studi di matrice anglosassone, si pone l’obiettivo di analizzare l’incidenza del fenomeno sportivo sul territorio, sia dal punto di vista sociale che economico e, non ultimo, ecologico. La disciplina, nata negli anni Settanta, ha trovato larga diffusione in Gran Bretagna, negli Stati Uniti ( e, in misura inferiore, in Australia ), al punto che sono stati istituiti corsi nella scuola secondaria e nelle università, fra cui spiccano quello dell’Università di Keele, in Gran Bretagna e dell’Oklahoma State University, negli Stati Uniti. Al geografo inglese John Bale si deve l’analisi puntuale dei rapporti fra sport e territorio: dalle dinamiche geopolitiche dello sport ai problemi di collocazione degli impianti sportivi all’interno del tessuto urbano ( problemi di carattere urbanistico e sociale).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

formula 1
geografia sportiva
sport
automobilismo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi