Skip to content

Mercati efficienti e bolle speculative: cicli economici, finanza e psicologia

Informazioni tesi

  Autore: Marco Primavera
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Finanza
  Relatore: Emilio Barone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 201

Finito nel 2002 ed evidenziando le premesse di un'epocale crisi economica, il presente lavoro si propone di analizzare i comportamenti anomali dei mercati finanziari, con particolare attenzione agli eventi speculativi, evidenziando i limiti della teoria dell’efficienza su cui i testi di finanza ed i modelli di pricing hanno fatto finora affidamento.
Si studierà perciò da vicino il fenomeno delle bolle speculative, intese come effetti macroscopici di diverse patologie del mercato e dell’economia in generale, al di là di una mera cronaca dei “boom e crash” della borsa, cercando in pratica di svelare le dinamiche e i moventi della speculazione alla luce di tutti i fattori che sono alla base dei principali tipi di deviazione dai criteri teorici e fisiologici di funzionamento del mercato. Si offriranno dunque spunti di riflessione e si analizzeranno variabili sperimentali su cui la teoria economica dovrebbe soffermarsi per poter elaborare modelli cognitivi più credibili.
Per evidenziare le cause della speculazione nella maniera più completa e fornire un quadro sufficientemente verosimile delle realtà empiriche legate al comportamento dei mercati, ci si servirà del concorso di diverse materie di studio. In particolare verranno seguiti dei percorsi paralleli, attraverso indagini di natura sociale, psicologica, storica, politica, oltre che analitico-finanziaria ed econometrica, per giungere ad una aggiornata diagnosi dei mercati finanziari e poter individuare, considerando anche i nuovi connotati tecnologici dell’economia, i sintomi più significativi di una bolla speculativa, facendo delle considerazioni plausibili in merito alle prospettive legate alla borsa per i prossimi anni.
L’impiego di strumenti matematici, statistici ed econometrici infatti, per quanto sofisticati, non riescono da soli a spiegare il complesso eterogeneo di cause capaci di gonfiare una bolla sotto gli occhi di tutti, né possono da soli documentare i mutamenti culturali, demografici e sociali che pure sembrano aver giocato un ruolo di primo piano negli sviluppi recenti del mondo della finanza.
Nella prima delle tre parti in cui la tesi è suddivisa, si ripercorreranno i più significativi episodi di speculazione della storia, partendo dalla mania dei tulipani divampata nell’Olanda del 1600, proseguendo con la creazione dei primi storici esempi di società di capitali, come la South Sea Company e la proliferazione delle banche con la relativa scoperta dei meccanismi di leva finanziaria, per giungere poi al mercato al rialzo degli anni venti ed infine al World Wide Web e la New Economy.
Conseguentemente si proporrà un analisi dei cicli economici utile ad individuare il mercato di questi anni all’interno di periodiche oscillazioni secolari come quelle scoperte da Kondratieff ed altri studiosi, e che il pendolo della storia sembra scandire con devota puntualità.
Nella seconda parte invece si partirà da un accertamento degli aspetti sociali e culturali che hanno costituito, nell’ultimo mercato rialzista, la culla della speculazione più sfrenata, per poi soffermarsi su un’indagine di natura psicologico-comportamentale in cui si individueranno tutti quei fattori che sono in netto contrasto con l’assunzione di razionalità ed i comportamenti massimizzanti, cui la letteratura economica e finanziaria fanno da sempre riferimento, giungendo a tracciare un profilo degli operatori piuttosto instabile ed irrazionale.
Infine, l’ultima parte consisterà in una sorta di processo alla teoria dell’efficienza, segnatamente alle sue implicazioni sul grado di prevedibilità del mercato, nel quale dopo una trattazione riguardante i metodi di valutazione fondamentale ed una panoramica sui principali strumenti econometrici utilizzati nell’analisi di regressione e correlazione delle serie storiche, si procederà ad descrivere l’insieme delle evidenze più significative contro l’ipotesi di efficienza, come le anomalie di calendario, l’eccesso di volatilità, la mean-reversion e l’applicabilità di contrarian strategies e momentum strategies per battere il mercato.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE Il presente lavoro, si propone di analizzare i comportamenti anomali dei mercati finanziari, con particolare attenzione agli eventi speculativi, evidenziando i limiti della teoria dell�efficienza su cui i testi di finanza ed i modelli di pricing hanno fatto finora affidamento. Si studier� perci� da vicino il fenomeno delle bolle speculative, intese come effetti macroscopici di diverse patologie del mercato e dell�economia in generale, al di l� di una mera cronaca dei �boom e crash� della borsa, cercando in pratica di svelare le dinamiche e i moventi della speculazione alla luce di tutti i fattori che sono alla base dei principali tipi di deviazione dai criteri teorici e fisiologici di funzionamento del mercato. Si offriranno dunque spunti di riflessione e si analizzeranno variabili sperimentali su cui la teoria economica dovrebbe soffermarsi per poter elaborare modelli cognitivi pi� credibili. Per evidenziare le cause della speculazione nella maniera pi� completa e fornire un quadro sufficientemente verosimile delle realt� empiriche legate al comportamento dei mercati, ci si servir� del concorso di diverse materie di studio. In particolare verranno seguiti dei percorsi paralleli, attraverso indagini di natura sociale, psicologica, storica, politica, oltre che analitico- finanziaria ed econometrica, per giungere ad una aggiornata diagnosi dei mercati finanziari e poter individuare, considerando anche i nuovi

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

behavioural finance
econometria
mean reversion
overconfidence
random walk
serie storiche
trading
volatility clustering
econofisica
mercati finanziari
finanza comportamentale
efficienza dei mercati
bolle speculative
speculazione finanziaria
razionalità dei mercati
cicli di kondratieff
anomalie di calendario
eccesso di volatilità
contrarian strategy
momentum strategy
cicli economici

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi