Skip to content

La filosofia della scienza di Hilary Putnam

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Zago
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1996-97
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Roberto Maiocchi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 378

La riflessione filosofica di Hilary Putnam (1926) offre la possibilità di una ''terza via'' epistemologica e metodologica in grado di porsi come valida alternativa sia al razionalismo popperiano e neopositivista che all'irrazionalismo di Kuhn e Feyerabend. Putnam propone una nuova concezione della razionalità, basata sul superamento della dicotomia tra fatto e valore.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione La figura di Hilary Putnam costituisce oggi un punto di passaggio obbligato per chi voglia affrontare i numerosi dibattiti che animano la scena filosofica analitica, e non solo quella. Formatosi negli anni '50 in un ambiente filosofico dove protagonisti indiscussi erano H. Reichenbach e R. Carnap, ovvero i maggiori esponenti del Circolo di Vienna emigrati in America, la sua attenzione si volse fin da subito ai problemi epistemologici e metodologici dell'indagine scientifica. Ben presto, però, proprio le tesi del neoempirismo logico diventeranno il bersaglio polemico preferito da Putnam, il quale dedica ancora oggi gran parte delle sue energie filosofiche allo scopo di mostrare l'insostenibilità di quelle tesi, e di proporre contemporaneamente una visione della razionalità radicalmente alternativa al logicismo, al verificazionismo e al riduzionismo neopositivisti. Determinante nel muovere Putnam in questa direzione è stato l'influsso di W.V. Quine, che da allora costituisce, anche in chiave esplicitamente polemica, un punto di riferimento costante per gli interessi filosofici di Putnam. Questi non ha poi atteso molto nell'affrontare quasi tutti i settori della riflessione filosofica: per citare i suoi primi contributi di rilievo, giunti a maturazione negli anni '70, bisogna ricordare la teoria causale del significato 1 e, nell'ambito della filosofia della mente, il funzionalismo 2 . Forse anche a causa di una certa asistematicità che caratterizza la filosofia analitica, ma soprattutto per un suo naturale atteggiamento filosofico, Putnam è stato spesso protagonista di repentini mutamenti di 1 Il saggio che offre il resoconto più completo al riguardo è "Il significato di ‘significato’", in Putnam (1975b), pp.239-297. Teorie del significato e del riferimento simili a quella di Putnam sono state fornite, più o meno negli stessi anni e in maniera indipendente, anche da S. Kripke e K. Donnellan [cfr. Kripke (1972) e (1980), e Donnellan (1972)]. 2 I saggi di filosofia della mente di Putnam scritti tra gli anni '60 e '70 sono raccolti nel secondo volume dei Philosophical Papers, dal titolo Mind, Language and Reality [Putnam (1975b)].

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

fisica
matematica
neopositivismo
realismo interno
relativismo
ludwig wittgenstein
filosofia della scienza
storia della scienza
hilary putnam
thomas kuhn
willard van orman quine
karl popper
paul feyerabend

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi