Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le dinamiche competitive nel settore dei prodotti da giardinaggio - Il caso Abitunai srl

Il presente lavoro ha per oggetto lo studio delle dinamiche competitive nel settore dei prodotti da giardinaggio e sfocia nell’analisi di un’azienda campana operante in tale comparto. La mia tesi si articola in 6 capitoli: i primi 2 riguardano il florovivaismo, i successivi 3 il settore del gardening, mentre l’ultimo verte sul caso aziendale.
Il primo capitolo apre la dissertazione facendo un quadro economico generale del comparto florovivaistico italiano da un punto vista storico, commerciale, distributivo, produttivo e territoriale. Si inizia con lo studio di questo settore poiché la sua costante crescita ha causato, tra i vari effetti positivi, anche un aumento della richiesta dei prodotti da giardinaggio da parte delle sempre più numerose imprese florovivaistiche; di conseguenza, anche l’offerta di questi prodotti è sensibilmente incrementata. Alla base di tutto ciò vi è la crescente passione degli italiani per il verde ed il giardinaggio, che ha dato una bella spinta alla coltivazione di piante e fiori a fini commerciali, qui analizzata.
Il secondo capitolo chiude e completa la panoramica sul mercato florovivaistico dando un breve sguardo allo scenario mondiale, in cui l’Italia ha un ruolo di primissimo piano, essendo una delle Nazioni più apprezzate per la propria produzione di fiori e piante.
Il terzo capitolo apre lo studio, dal punto di vista commerciale ed internazionale, sul mercato dei prodotti da giardinaggio, i cui consumatori finali non sono solo i florovivaisti, ma anche e soprattutto gli hobbisti, cioè coloro che dedicano il tempo libero al giardinaggio, pervasi da un amore per il verde che è stato affrontato con piacere nella breve premessa storica.
Il quarto capitolo analizza le diverse tipologie di prodotto presenti nel settore del gardening; in particolare, ci si sofferma sugli articoli ad uso domestico, destinati alla coltivazione, alla cura ed al mantenimento di piante e fiori, proprio perché il caso aziendale verte sulla produzione e sulla vendita di tali prodotti.
Il quinto capitolo si occupa dell’aspetto distributivo del settore in questione, e, dopo aver fatto una breve panoramica su tutti i canali di vendita relativi alle varie categorie di prodotto, non si poteva focalizzare l’attenzione che sui moderni vivai e sui garden center, centri specifici per la commercializzazione dei prodotti per piante e fiori, oltre che sui tradizionali e diffusissimi fiorai.
L’ultimo capitolo riguarda da vicino l’azienda ABITUNAI SRL, oggetto finale del mio caso di studio. La scelta non è casuale, poichè si tratta di un’impresa che sfruttando le proprie competenze e strutture, derivanti dalla preparazione di prodotti chimici per auto da più di mezzo secolo, ha deciso da circa 6 anni di inserirsi nel fiorente business del gardening, producendo una linea di articoli per la cura ed il nutrimento delle piante, in modo da soddisfare le esigenze di chi voglia coltivare piante e fiori, sia per scopi professionali o commerciali, sia per vero diletto o passatempo.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAP I Il florovivaismo in Italia dalle origini ad oggi 1.1. Significato del florovivaismo Nella sua accezione comune il florovivaismo è la coltura di fiori e piante, a fini commerciali, in serra o vivaio. Per esser più precisi, con il termine florovivaismo si fa usualmente riferimento nei paesi europei, mancando una definizione comunitaria, alla definizione di fatto adottata dall’Associazione dei Produttori dell’Orticoltura che fa capo all’Istituto di Economia del Giardinaggio dell’Università di Hannover. Secondo l’associazione citata rientrano nel florovivaismo le seguenti attività: produzione di fiori da recidere e di fogliame ornamentale, produzione di piante in vaso per interni, di piante da balcone, di piante da esterno, bulbicoltura, produzione di piante da vivaio, anche frutticole e forestali. Il florovivaismo italiano, per produzione lorda vendibile, numero di aziende interessate, superficie agricola impegnata e distribuzione geografica, rappresenta una delle isole felici dell’agricoltura italiana, anche se rispetto agli altri rami risulta essere il meno monitorato e studiato, per cui gli deve essere dedicata maggiore attenzione favorendo tutte le potenzialità di sviluppo in esso presenti,

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Fabio Sepe Contatta »

Composta da 184 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1907 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.