Skip to content

La distribuzione di bevande in Polonia

Informazioni tesi

  Autore: Stefano Giardini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Alessandro Baroncelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 105

La tesi ha come oggetto il mercato delle bevande in Polonia, in particolare il settore distributivo. E' articolata nel modo seguente:
Cap. primo - Le bevande: mercati internazionali; vengono in particolare esaminati i principali mercati europei e quello U.S.A.
Cap. secondo - Introduzione all'economia polacca; qui vengono forniti e commentati i principali indicatori economici dell'economia polacca.
Cap. terzo - Il mercato delle bevande analcoliche; in questo capitolo si analizza questo particolare mercato ed i suoi attori principali.
Cap. quarto - Il mercato delle bevande alcoliche; il quale viene ripartito tra vino, birra e vodka.
Cap. quinto - L'articolazione della distribuzione; la prima parte è dedicata all'home market locale, la seconda ai distributori di bevande locali. In conclusione vengono raffrontati i distributori locali a quelli italiani.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3INTRODUZIONE La ricerca che ho svolto riguarda il settore della distribuzione di bevande in Polonia in particolar modo nel canale horeca (horel, restaurant, cafe) che serve quell’ampia gamma di punti vendita che spazia dai bar ai ristoranti ai caffè per finire ai locali dell’ intrattenimento. Il mio compito è stato quello di analizzare il settore del beverage polacco quindi mi sono interessato anche ai produttori locali fermo restando il focus della tesi sui distributori e sul loro ambiente competitivo. Lo svolgimento di questa ricerca ha richiesto la mia presenza in Polonia per un periodo di 4 mesi diviso in 2 soggiorni, il primo nei mesi di ottobre-novembre 2001 ed il secondo in marzo-aprile 2002. Va preliminarmente detto che la ricostruzione di uno schema analitico utile ad inquadrare il settore del beverage polacco è stata condizionata dalla mancanza di una associazione nazionale di distributori di bevande. La metodologia con cui ho svolto la tesi ha visto l’impiego sia di fonti primarie che di fonti secondarie, tra le prime le 2 interviste con il dott. Alberto Cortese membro del Consiglio di Amministrazione di Bacardi Martini Polska svoltesi ad ottobre e novembre 2001, diversi incontri informali avuti con la dott.ssa Bozena Nosecka dell’IERGZ (istituto che svolge ricerche su diversi settori del mondo dell’agricoltura) e con alcuni funzionari dell’ICE (Istituto per il commercio estero) sede di Varsavia. Ultimi in ordine cronologico ma non per questo meno importanti gli incontri con i professori Grzegorz Karasiewic e Krzysztof Cybulski del dipartimento di marketing della school of management di Varsavia. Tutti questi dati primari sono stati raccolti durante il mio primo soggiorno. Al mio ritorno in Italia a maggio ho poi incontrato il dott. Giulio Luciani di Partesa il quale mi ha fornito preziose informazioni sul settore dei distributori nostrani. Per ciò che attiene ai dati secondari ho reperito informazioni preziose in riviste specializzate tutte custodite alla biblioteca dell’SGH (Scuola superiore per il commercio) di Varsavia, va detto che non esistono pubblicazioni in materia e quindi riviste quali Handel, Poradnik Handlowca e Rinky Alkoholowe sono le uniche fonti secondarie attivabili, in particolar modo Rinky Alkoholowe è una rivista completamente dedicata al mondo delle bevande alcoliche polacco e quindi osservatorio privilegiato per coloro i quali vogliano approcciare il mondo del beverage locale. I risultati della mia ricerca hanno delineato una realtà locale alquanto diversa da quella italiana e l’unico punto di contatto tra le 2 sembra essere il processo di concentrazione in atto in entrambi i mercati dei distributori di bevande. L’elencazione delle differenze parte necessariamente dalla diversità dei pattern di consumo, i polacchi sono tra i primi consumatori al mondo di vodka e nonostante il declino dei consumi (da 9,8 litri pro-capite nel 1990 a 6,5 del 2000) la Polonia resta il quarto mercato mondiale per volume del venduto. Tutto ciò che attiene a questo white spirit è di massima importanza per capire la situazione attuale e le tendenze future di tutto il mercato degli alcolici, elementi quali l’elevata incidenza delle accise (tra le più alte d’Europa) sul costo del prodotto finale, il fiorente mercato nero, una legislazione restrittiva in materia di pubblicità di alcolici e il costo delle licenze abilitanti alla loro vendita sono da tenere in considerazione e costituiscono rilevanti

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

distribuzione
gdo
horeca
vodka
polonia
mercato delle bevande
economia della polonia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi