Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Trattamento dei frenuli vestibolari superiori in chirurgia preprotesica

Abbiamo voluto indicare le varie tecniche di correzione chirurgica dei frenuli, perché ci è sembrato opportuno sottolinearne le precise indicazioni, vista anche la molteplicità degli approcci terapeutici proposti in letteratura.
Si è cercato di individuare le specifiche indicazioni all’intervento di chirurgia preprotesica, cui va dato un grande valore nelle situazioni che realmente lo richiedono.
Nel contempo abbiamo sottolineato per ognuna di esse le caratteristiche salienti e le varie sfaccettature, per una scelta più oculata della metodica da utilizzare da caso a caso.
Con alcuni tipi di descrizione di tecnica chirurgica abbiamo voluto inquadrare la struttura frenulare anche in interventi più ampi, sicuri dell’importanza di programmare attentamente tutte le varie fasi di intervento, nel caso si voglia operare sul frenulo e sulle strutture viciniori, ossee o mucose.
Da tutto ciò scaturisce l’esigenza di rivalutare l’intervento sul frenulo nelle sue giuste indicazioni, dopo un primo entusiasmo che aveva portato in passato ad escissioni indiscriminate e sistematiche di frenuli ipertrofici, seguite da un progressivo abbandono di queste tecniche ritenute spesso inutili e dannose.
Ci auguriamo però che un’oculata disamina delle specifiche tecniche di intervento, delle precise indicazioni e controindicazioni per la risoluzione di problemi di tipo preprotesico abbia contribuito a valorizzarne l'utilizzazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione I frenuli della cavità orale si presentano come delle pliche fibro mucose che si dipartono dalla mucosa vestibolare delle labbra e delle guance, attraversano la mucosa libera alveolare con una forma vagamente triangolare e vanno ad inserirsi in mucosa aderente o in corrispondenza della linea muco gengivale; altri si estendono fino alla papilla retroincisiva . (8, 12, 15) Si distinguono frenuli principali posti sulla linea mediana, sia nell’arcata inferiore che superiore, e frenuli accessori che interessano vestibolarmente la zona di impianto dei premolari o più raramente dei canini su entrambe le arcate. La funzione dei frenuli, sia principali che accessori è di regolare lo spostamento del cibo durante la masticazione all’interno del vestibolo della bocca e di regolare gli spostamenti dei tessuti molli su cui hanno inserzione, al fine di limitarli nei loro movimenti funzionali rispetto alle basi ossee. (20) Da un punto di vista classificativo i frenuli si possono anche distinguere in frenuli congeniti, cioè elementi anatomici naturali, ed in acquisiti, questi si caratterizzano per una maggiore varietà morfologica ed una non precisa localizzazione all’interno della cavità orale. (18) I frenuli acquisiti sono l’espressione di briglie cicatriziali e quindi sono

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Fabrizio Rapisarda Contatta »

Composta da 51 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2617 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.