Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Nuovi strumenti per la valorizzazione estetica delle rocce ornamentali

Georisorse e Geotecnologie sono mutuamente correlate e lo sviluppo dell’una favorisce la crescita dell’altra. Italia e Portogallo sono fra i maggiori produttori e trasformatori di materiali lapidei sia a livello europeo che mondiale. La crescita di altri paesi produttori che fino ieri avevano produzioni molto esigue mettono in evidenza una necessità di una politica di difesa del prodotto, aumentandone qualità e garanzie.
La misura delle caratteristiche estetiche può essere effettuata tramite strumenti di geostatistica e di morfologia matematica in grado di estrarre concretamente valori numerici di variabilità spaziale e di forma dei disegni presenti sulle lastre. La simulazione di immagini di rocce ornamentali consente una visione globale delle proprietà di variabilità dei materiali naturali applicabile a:
o utilizzazioni commerciali;
o usi tecnologici;
o modellistica.
Le immagini utilizzate per lo sviluppo e l’implementazione di tecniche di simulazione sono state ricavate tramite scanner digitale acquisendo immagini di lastre lucidate sia italiane che portoghesi. Il materiale italiano studiato è il Serizzo Antigorio proveniente da cave di Serizzo site in Val D’Ossola, in Piemonte. Le immagini di rocce portoghesi sono state fornite dai produttori dell’associazione nazionale produttori portoghesi ASSIMAGRA.
La simulazione delle immagini è stata eseguita tramite tecniche di simulazione geostatistica tradizionali e altre adattate alle problematiche specifiche dei materiali studiati. Sono state cioè estratte caratteristiche visuali importanti dalle immagini originali, al fine di poter simulare modelli con caratteristiche simili. I parametri così calcolati sono stati introdotti negli algoritmi di simulazione geostatistica.
La riproduzione delle fasi è stata eseguita con il metodo della simulazione sequenziale delle indicatrici e con il metodo della simulazione troncata gaussiana. Il secondo metodo ha mostrato un’ottima riproduzione dei caratteri morfologici richiesti ed è stato scelto di utilizzare i modelli in uscita per la costruzione dei modelli a livelli di grigio.
La simulazione in toni di grigio è stata eseguita con il metodo della simulazione sequenziale gaussiana e con il metodo della simulazione sequenziale applicato all’interno delle fasi ottenute dalla precedente simulazione. Ciascun dei due metodi ha mostrato una buona riproduzione delle caratteristiche delle immagini originali. Nella ricostruzione mediante simulazione sequenziale gaussiana si ha una buona restituzione delle proprietà morfologiche e geostatistiche. Nella simulazione sequenziale all’interno delle fasi si ottengono buone riproduzioni dei parametri morfologici ma con alcune alterazioni dei caratteri geostatistici e il metodo usato, essendo non condizionato almeno per la prima parte di costruzione, fornisce modelli con discreta variabilità.
La simulazione di immagini è un potenziale strumento di analisi scientifica, di supporto commerciale e tecnologico che può essere applicato al campo delle rocce ornamentali. Le differenti tecniche di simulazione geostatistiche impiegate consentono una buona riproduzione di differenti caratteristiche morfologiche, privilegiandone alcune rispetto ad altre a seconda del tipo di simulazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Sommario 1 Sommario Georisorse e Geotecnologie sono mutuamente correlate e lo sviluppo dell’una favorisce la crescita dell’altra. Italia e Portogallo sono fra i maggiori produttori e trasformatori di materiali lapidei sia a livello europeo che mondiale. La crescita di altri paesi produttori che fino ieri avevano produzioni molto esigue mettono in evidenza una necessità di una politica di difesa del prodotto, aumentandone qualità e garanzie. La misura delle caratteristiche estetiche può essere effettuata tramite strumenti di geostatistica e di morfologia matematica in grado di estrarre concretamente valori numerici di variabilità spaziale e di forma dei disegni presenti sulle lastre. La simulazione di immagini di rocce ornamentali consente una visione globale delle proprietà di variabilità dei materiali naturali applicabile a: o utilizzazioni commerciali; o usi tecnologici; o modellistica. Le immagini utilizzate per lo sviluppo e l’implementazione di tecniche di simulazione sono state ricavate tramite scanner digitale acquisendo immagini di lastre lucidate sia italiane che portoghesi. Il materiale italiano studiato è il Serizzo Antigorio proveniente da cave di Serizzo site in Val D’Ossola, in Piemonte. Le immagini di rocce portoghesi sono state fornite dai produttori dell’associazione nazionale produttori portoghesi ASSIMAGRA. La simulazione delle immagini è stata eseguita tramite tecniche di simulazione geostatistica tradizionali e altre adattate alle problematiche specifiche dei materiali studiati. Sono state cioè estratte caratteristiche visuali importanti dalle immagini originali, al fine di poter simulare modelli con caratteristiche simili. I parametri così calcolati sono stati introdotti negli algoritmi di simulazione geostatistica. La riproduzione delle fasi è stata eseguita con il metodo della simulazione sequenziale delle indicatrici e con il metodo della simulazione troncata gaussiana. Il secondo metodo ha mostrato un’ottima riproduzione dei caratteri morfologici richiesti ed è stato scelto di utilizzare i modelli in uscita per la costruzione dei modelli a livelli di grigio.

Tesi di Dottorato

Dipartimento: Dipartimento di chimica mineraria e delle tecnolog

Autore: Stefano Bondua Contatta »

Composta da 447 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1485 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.