Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il CRM, rapporti con il marketing, evoluzione nel web e modelli per un approccio normativo. Il caso The Health Hub

Nell’ultimo decennio le mutate condizioni economiche dal lato dell’offerta e l’avvento dell’Information and Communication Technology hanno provocato una vera e propria “rivoluzione copernicana”, un ribaltamento di prospettiva nell’organizzazione delle imprese che, tradizionalmente orientate al prodotto, si sono ristrutturate attorno al cliente. Il paradigma di marketing delle 4“P” è stato via via messo in discussione e non risulta essere sufficiente in un mondo sempre più dominato dalla competizione globale: è necessario penetrare maggiormente nel mondo del cliente e fornirgli un prodotto e un servizio che siano anche un’esperienza.

La tesi, nata da un'esperienza semestrale sul campo presso The Health Hub, azienda di CRM basata a Londra, si concentra su questi cambiamenti che hanno investito il modo di fare business e marketing delle aziende, che hanno a disposizione molteplici canali (fra cui il canale Web) per raggiungere e raccogliere informazioni profilate sul cliente.

Nella tesi si è cercato di guardare il CRM da molteplici punti di vista; da quello teorico ed astratto legato al marketing, alla teoria economica e ai mutamenti antropologici generati dalla società dell'informazione, all'andamento del mercato del software del CRM, ad elementi più tecnici che concernono i componenti di una suite di CRM, fino ad aspetti più organizzativi e normativi riguardanti l'implementazione di una soluzione CRM.

Si è cercato inoltre di sviluppare, oltre alle tematiche generali, gli aspetti del CRM come "fenomeno" che influenza ed è sempre più influenzato dal Web (e-mail marketing, web marketing, nuove leggi che influenzano le relazioni nel Web fra aziende e clienti). Per concludere si è analizzato il caso The Health Hub, azienda londinese che fornisce soluzioni di CRM per catene di fitness centres e palestre nel Regno Unito.

Il lavoro è stato in gran parte basato su articoli e studi di società di consulenza (Cap Gemini, Ernst&Young, Accenture, Gartner...) oltre che su manuali italiani e stranieri ed ha un taglio prevalentemente anglosassone (non mancando tuttavia, dove opportuno, precisazioni e comparazioni con il mercato e le soluzioni italiane).

La tesi è stata valutata ottimamente e pubblicata per egbooks come dispensa a supporto del corso di Economia e Gestione dell'Innovazione Aziendale del corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell'Università degli studi di Trieste.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Nell’ultimo decennio le mutate condizioni economiche dal lato dell’offerta e l’avvento dell’Information and Communication Technology hanno provocato una vera e propria “rivoluzione copernicana”, un ribaltamento di prospettiva nell’organizzazione delle imprese che, tradizionalmente orientate al prodotto, si sono ristrutturate attorno al cliente. Il paradigma di marketing delle 4“P” è stato via via messo in discussione e non risulta essere sufficiente in un mondo sempre più dominato dalla competizione globale: è necessario penetrare maggiormente nel mondo del cliente e fornirgli un prodotto e un servizio che siano anche un’esperienza. I nuovi spazi virtuali che nascono con l’avvento del Web modificano radicalmente le esperienze di acquisto ed il controllo esercitato dai consumatori sul proprio ambiente: la figura del consumatore viene via via sostituita da quella del “pro-sumatore”, ovvero dal “produttore del proprio consumo”, unico artefice delle proprie scelte di acquisto. Il marketing relazionale assume un ruolo sempre più decisivo in questi nuovi scenari di mercato e culturali: venire incontro alle singole necessità dei clienti e trattarli come soggetti diventa fondamentale per stabilire una relazione duratura e proficua con essi. Il Customer Relationship Management, ovvero la gestione della relazione con il cliente, si configura come risposta, da parte delle imprese, al mutato contesto economico e alla necessità di instaurare un rapporto con i clienti che crei un vantaggio competitivo essenziale (primo capitolo). Una definizione del CRM non può limitarsi all’aspetto tecnologico; la tecnologia è piuttosto un elemento catalizzatore che rende possibile una migliore comunicazione fra impresa e clienti. Un’implementazione di CRM deve in realtà coinvolgere tutti i dipartimenti di un’azienda e comporta investimenti in risorse umane ed una precisa pianificazione dei processi da automatizzare. Sono molteplici le componenti che costituiscono una soluzione CRM e sono riconducibili a quattro aree: vendite (es. automazione della forza vendita), marketing (es. e-marketing, business intelligence), call/contact center (es. customer contact center), customer service and support (es. customer contact center, field service support). L’e-CRM costituisce un’ulteriore possibilità di comunicazione con il cliente e rappresenta la versione on-line del CRM, che utilizza il canale Internet per offrirgli assistenza, beni e servizi. L’e-CRM comporta un approccio diverso nonché tecnologie ed

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Enrico Sepulcri Contatta »

Composta da 191 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4115 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.