Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I diritti sociali e l'Unione europea

Questo lavoro cerca di svolgere un’analisi dei diritti sociali fondamentali, partendo dalle sue radici storiche, per giungere al nuovo assetto che assumono nell’Unione Europea e, in particolare, si propone di indagare:

· I diritti sociali fondamentali
· Il ruolo che assumono nell’ambito comunitario
· La rilevanza assunta nella recente Carta di Nizza

Nel nostro sistema i diritti sociali sono diritti il cui valore è superiore allo Stato che ne vincola le funzioni; si tratta al contempo di diritti che fanno parte delle norme fondamentali dell’ordinamento, quindi superiori allo Stato, e che esigono una tutela da parte dello Stato, vincolandone le funzioni.La sussidiarietà sembra costituire in astratto la risposta più logica alle tensioni fra accentramento e decentramento nel sistema comunitario. la Carta di Nizza il 7 dicembre 2000. Essa risponde a due esigenze immediate: accrescere la legittimità politica dell’Unione e rafforzare la sicurezza giuridica, nel senso che la Carta permette di migliorare il livello di protezione attuale riconosciuto ai diritti fondamentali nell’Unione.Tra tutti i diritti indicati nel Capo IV, ci si può soffermare sull’art. 28 della Carta che riguarda il diritto di contrattazione collettiva e di sciopero. In questo articolo viene presa in considerazione la libertà sindacale sia nel suo nucleo minimo, come libertà di organizzazione, sia sotto il profilo dinamico attraverso i riconoscimenti tributati alla contrattazione collettiva e allo sciopero.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 «Questo mi colpì molto, e rimasi affascinato dalla perfezio- ne che si respirava in quel paese» 1 . -1- I DIRITTI SOCIALI: QUALCHE SPUNTO RICOSTRUTTIVO 1.1 I DIRITTI SOCIALI E IL WELFARE STATE Con il termine “diritti sociali”, spesso si fa riferimento ai diritti cd. di welfare state, cioè lo stato sociale. In una definizione più ampia, i diritti sociali fondamentali possono essere intesi come norme che proteggono un bene in relazione agli individui 2 . 1 Bacone F., La nuova Atlantide, Rossi P. (a cura di), Tea, 1997, p. 50 2 Palombella G., Diritti fondamentali…, ibidem, p. 10, Si veda anche l’osservazione che fa il Gourvitch, definendo il diritto sociale come diritto di integrazione di una Co- munità, nel senso che la società è un integrarsi in un sistema di equilibri fondato sulla fusione di prospettive reciproche. Citato in Bobbio, Istituzione e diritto sociale, Rivista internazionale di filosofia del diritto 1936, p. 401

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Anna Binetti Contatta »

Composta da 204 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9659 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.