Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Attività di previsione dei corsi azionari

Il lavoro analizza una vasta letteratura su un argomento ancor oggi senza una scienza esatta: l'attività di previsione dei corsi azionari. Si studiano tre tipologie di approccio, uno induttivo, uno deduttivo ed infine un terzo definibile come "the third way".
Sono stati spiegati diversi studi effettuati sul mercato azionario statunitense e nel quarto capitolo è stato svolto un interessante lavoro empirico sul mercato azionario italiano.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO PRIMO Un approccio induttivo: l’analisi tecnica 1 CAPITOLO PRIMO Un approccio induttivo: l’analisi tecnica 1.1 Introduzione –1.2 Definizione di analisi tecnica –1.3 La teoria di Dow e gli sviluppi di Gann –1.4 La Teoria di Elliot –1.5 La Teoria Random Walk –1.6 Gli Strumenti; -1.6.1 I grafici; -1.6.2 Lo studio del trend; -1.6.3 Le figure; -1.6.4 Indicatori ed Oscillatori; - 1.6.4.1 Il Momentum; - 1.6.4.2 Il ROC; - 1.6.4.3 Il Relative Strenght Index; -1.6.4.4 MACD; - 1.7 Conclusioni; - Appendice 1.1 Le Reti Neurali; – Appendice 1.2 Algoritmi Genetici; –Appendice 1.3 Leonardo Fibonacci. 1.1 Introduzione Il presente capitolo esamina l’insufficienza di informazioni di natura contabile e di come gli operatori abbiano studiato un sistema di previsione dei corsi azionari partendo dalla pratica. Le quotazioni dei titoli di borsa sono l’unica informazione di semplice reperibilità e relativamente a basso costo 1 , partendo da ciò gli operatori hanno tentato di ricavare una relazione tra l’andamento passato dei titoli nel listino borsistico e quello futuro. Elemento centrale di tale approccio sono i dati storici: questi sono la base sulla quale l’analista tecnico crea il suo sistema previsionale, tracciando grafici e studiando lo sviluppo di determinate figure - dette pattern 2 - attraverso le quali cerca di evincere quale sia il tempo giusto per acquistare o vendere un titolo - denominato market timing 3 . La scelta di iniziare la presentazione con l’analisi tecnica è motivata dall’ampia diffusione tra gli operatori di tale approccio; essa è la modalità d’analisi del mercato più diffusa 4 e per molti versi la più semplice: non occorre, infatti, analizzare né tantomeno conoscere i bilanci delle imprese quotate in borsa. Le conoscenze necessarie all’applicazione dell’analisi tecnica sono facilmente accessibili in rete 5 o su riviste specializzate. 1 Occorre considerare il costo del collegamento Internet e del servizio ”real time” offerto da siti web come: www.fineco.it oppure www.eptatrading.it 2 Laurence C. A. (1998). 3 Fonte: MilanoFinanza n°23/2000. 4 Fonte: MilanoFinanza n°23/2000 5 Si vedano i siti web: www.borsanalisi.it oppure www.yahoo.it/finanza

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alfonso Buono Contatta »

Composta da 165 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3250 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.