Skip to content

L'impèrialisme colonial italien depuis Crispi jusqu'à l' Impero

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Vaccarello
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1995-96
  Università: Universite Libre de Bruxelles
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Paule Bouvier
  Lingua: Francese
  Num. pagine: 105

Tesi, in francese, che tenta di spiegare il colonialismo italiano, dal punto di vista interno e nel contesto internazionale, dal 1870 fin' alla vigilia della seconda guerra mondiale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUCTION : une unité tardive, un colonialisme tardif. Les politiques d'expansion coloniale de l'Italie commencent tardi- vement par rapport à celles des autres grandes puissances coloniales comme la Grande-Bretagne ou la France. La raison principale du retard de l'entreprise coloniale italienne est l'unité tardive de la péninsule, qui ne fut achevée qu'en 1870. Le jeune Royaume d'Italie arriva donc bien après ses concurrents européens dans la course au partage de l'Afrique. A ce titre, le colonialisme italien se rapproche de celui de l'Allemagne de l'avant première guerre mondiale. Outre ce retard qui caractérise l'entreprise coloniale italienne, le colonialisme italien fut « peu avantageux du point de vue économique, restreint du point de vue géographique et très limité dans le temps » 1 . De plus, les desseins coloniaux de l'Italie se heurtèrent à plusieurs reprises à de grandes difficultés ainsi qu'à une grande hostilité, soit de la part des populations autochtones, soit de la part de ses concurrents coloniaux comme la France ou la Grande-Bretagne. L'objectif de ce mémoire est d'analyser les différents politiques coloniales menées par les gouvernements italiens et ce à partir de 1887 c'est-à-dire au moment où Francesco Crispi devint Président du Conseil et lança la première véritable politique coloniale italienne. Dans la première partie de ce mémoire, nous analyserons les pre- miers pas du colonialisme italien à partir desquels va commencer à pren- dre forme l'idéologie coloniale italienne. Nous terminerons cette pre- mière partie par les arguments par lesquels les politiques d'expansion co- loniale italienne tentaient de se justifier, c'est-à-dire d'ordre économique, d'ordre historique, d'ordre démographique, qui est un caractère propre au colonialisme italien, et enfin le problème du Mezzogiorno mis en avant surtout pendant la période crispienne. La seconde partie de ce mémoire sera consacrée à l'analyse de la politique d'expansion coloniale de Francesco Crispi, qui débute en 1887 et qui se termine par le désastre d'Adoua en mars 1896. Cette première période, c'est-à-dire celle qui va de 1887 à 1896, voit le véritable envol de la politique d'expansion coloniale italienne, qui se heurtera à beau- coup d'oppositions et qui subira les pires humiliations. La défaite d'Adoua le 1er mars 1896 constitue le symbole de l'échec de la politique 1 Nicolas Labanca, Somalia in guerra, l'eredità del colonialismo, in Storia e dossier, n°84, juin 1994, page 8, « ( ... ) fu in oltre un colonialismo economicamente poco vantaggioso, geografi- camente ristretto e cronologicamente delimitato ».

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

colonialisme
colonie
crispi
impèrialisme colonial italien
impero
italien

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi