Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Web television, il medium della convergenza. Potenzialità, plausibilità ed il case history del Centro MultiMediale di Terni

Questo lavoro è il risultato di un percorso conoscitivo stimolato dalla curiosità verso il nuovo e l’indefinito e dal fascino verso i meandri della Rete. L’intento è stato quello di valutare e definire le possibili e avverabili contaminazioni tra la televisione e la Rete. Una prospettiva atta ad analizzare il medium generato dalla convergenza tra il medium del flusso e il medium della navigazione on line: la Web Television.
Un ambito dai confini mobili e indefiniti, visto che non esistono ancora teorie o regole per la Web Tv, ma mere supposizioni e sperimentazioni. Questo studio, infatti, si è continuamente confrontato con la mobilità, le incertezze, le precarietà, esistenti su di un medium “neo-nato”, ispirato dalla vecchia e pervasiva televisione, ma figlio della giovane e trasformativa Rete Internet. Le precarietà teoriche e concettuali esistenti sulla Web Tv sono emerse, costantemente, anche durante le consultazioni bibliografiche. Molti hanno un concetto di Web Tv errato: lo riferiscono, semplicisticamente, ai siti web delle emittenti televisive.
Altri definiscono tale, la tradizionale televisione, integrata con Set-Top-Box, dalla quale è possibile il collegamento ad Internet; questa definizione è riportata soprattutto dai testi più remoti, quando Internet era ancora poco diffusa e la banda larga era una prospettiva tecnologica troppo lontana e futuristica.
Attualmente per Web Tv si intende la trasmissione di prodotti audiovisivi, in streaming, via Internet e ricevute dagli utenti sul Pc, per una fruizione on line. Questa definizione è diventata plausibile solo dopo l’arrivo di necessarie svolte tecnologiche.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Questo lavoro è il risultato di un percorso conoscitivo stimolato dalla curiosità verso il nuovo e l’indefinito e dal fascino verso i meandri della Rete. L’intento è stato quello di valutare e definire le possibili e avverabili contaminazioni tra la televisione e la Rete. Una prospettiva atta ad analizzare il medium generato dalla convergenza tra il medium del flusso e il medium della navigazione on line: la Web Television. Un ambito dai confini mobili e indefiniti, visto che non esistono ancora teorie o regole per la Web Tv, ma mere supposizioni e sperimentazioni. Questo studio, infatti, si è continuamente confrontato con la mobilità, le incertezze, le precarietà, esistenti su di un medium “neo-nato”, ispirato dalla vecchia e pervasiva televisione, ma figlio della giovane e trasformativa Rete Internet. Le precarietà teoriche e concettuali esistenti sulla Web Tv sono emerse, costantemente, anche durante le consultazioni bibliografiche. Molti hanno un concetto di Web Tv errato: lo riferiscono, semplicisticamente, ai siti web delle emittenti televisive. Altri definiscono tale, la tradizionale televisione, integrata con Set- Top-Box, dalla quale è possibile il collegamento ad Internet; questa

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Luigia Gregori Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3075 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.