Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Integrazione sociale: multimedialità e teatro nel mondo del disabile fisico

Questa tesi ha cercato di visualizzare alcuni punti importanti sul quotidiano vivere in questa società multimediatica di una persona disabile fisica.
Cercando di spiegare e far capire come la società vede la persona disabile fisica e quali strumenti mette a disposizione per tali difficoltà per poter comunicare e stare insieme agli altri sentendosi parte di essa.
In questa analisi emerge molto la consapevolezza da parte della persona disabile di dimostrare la sua identità come persona, sua capacità di comunicare e raccontarsi e infine di usare le nuove tecnologie multimediali per facilitare il proprio vivere quotidiano e la propria comunicazione e conoscenza con gli altri individui sociali.
Inoltre come sia altrettanto significativo e importante sia il ruolo del teatro come aspetto non solo sociale e creativo, ma anche come mezzo efficace per poter esprimere se stesso come persona, in grado di comunicare agli altri ciò che in realtà è, un essere vivente come tutti gli altri con le sue potenzialità e i suoi limiti espressi sul palco e non solo.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Pensando agli ultimi avvenimenti storici accaduti di recente nel mondo e riflettendo allo stesso tempo su cosa portare come argomento di studio alla fine di questo percorso universitario, che prepara ad esercitare una professione lavorativa, molto particolare, soprattutto nel mondo d’oggi, quale è l’essere EDUCATORE, ci occuperemo di sviluppare l’argomento dell’integrazione sociale del disabile fisico nella moderna società. Non potendo, tuttavia tralasciare una premessa per così dire ‘esistenziale’ circa alcune domande fondamentali su:<< Chi sono le persone disabili?>> e << e che ruolo hanno all’interno della società?>>. Per ciò che riguarda la prima domanda, la prima risposta che possiamo dare è che sono tutti soggetti identificabili sotto tale termine ‘persona ’, e non è una considerazione semplice e banale. Il termine, ‘persona’, ovvero ‘essere umano in quanto tale ’ pressupone che l’individuo oltre all’anima, sia in carne e ossa, con braccia e gambe tutte al loro posto. Fin qui, dunque niente di particolare, e niente da obbiettare. Ognuno di noi appunto può identificarsi benissimo in questa definizione. Ora, ripensando al fatto che siamo una persona , perciò ci riconosciamo come esseri umani, un individuo a sé con una propria corporeità, un proprio pensiero, le proprie idee e propri progetti. Nel momento in cui entriamo a far parte della società e cioè non sono più un singolo individuo, ma faccio parte della medesima, a questo punto, per tutti quei soggetti, che hanno una difficoltà fisica, iniziano a evidenziarsi alcune difficoltà; in quanto la categoria sociale in cui purtroppo debbono riconoscersi, li induce ad una non facile integrazione al fine di poter rilevar l’appartenenza alla loro categoria sociale grazie ad una semplice crescente maturazione psicofisica. Con altre parole molto più semplici, la questione è : sono sì delle persone, ma avendo una disabilità fisica o un handicap fisico (a seconda di come lo si vuole definire) vengono riconosciuti come esseri umani in quanto tali, ma vengono subito identificati, dalla società, in una determinata categoria sociale, cioè disabile e nonostante possano, tali individui, nella loro vita e dunque nella loro maturazione psicofisica riuscire a

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Elisa Maria Gallotti Contatta »

Composta da 346 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11640 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.