Skip to content

Il terrorismo aereo ed il diritto internazionale attuale

Informazioni tesi

  Autore: Emanuele D'ulizia
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Angela Del Vecchio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 225

La presente ricerca è dedicata essenzialmente al fenomeno del terrorismo aereo. La scelta di restringere l'indagine a questa forma di terrorismo internazionale è stata dettata, oltre che dall'attualità dell'argomento, anche dalla necessità di delimitare un problema che si è concretamente manifestato in modi differenti, dando luogo ad atti molteplici ed eterogenei. Il fatto che l'aviazione civile sia stata fin dall'inizio uno degli obiettivi più frequentemente colpiti dal terrorismo e che il verificarsi di dirottamenti aerei, atti di sabotaggio o attentati negli aeroporti sembri di per sé ledere gli interessi di più Stati e della comunità internazionale nel suo complesso sono stati ulteriori fattori che hanno spinto a prediligere questa particolare prospettiva.
Lo scopo di questo lavoro è allora quello di esaminare il contenuto degli strumenti normativi attualmente previsti nel diritto internazionale per fronteggiare il terrorismo aereo, nonché di analizzare le varie misure che gli Stati hanno in pratica adottato per reprimere quegli atti di terrorismo che hanno direttamente coinvolto l'aviazione civile. Un'indagine del genere sembra tanto più necessaria alla luce degli avvenimenti recenti, dal momento che fin dai giorni immediatamente successivi agli attentati dell'11 settembre, nel quadro del dibattito generale che si è sviluppato intorno a quei fatti e alle conseguenti azioni e iniziative intraprese sul piano internazionale, ci si è anche interrogati sulla capacità degli strumenti normativi esistenti a livello internazionale di garantire un'efficace repressione del terrorismo internazionale e sull'impatto che quegli avvenimenti potranno avere sullo sviluppo del diritto internazionale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Gli attentati contro gli Stati Uniti dell'11 settembre scorso, che hanno visto l'utilizzo di alcuni aerei civili come bombe lanciate sulle Torri gemelle e sul Pentagono, hanno riportato in primo piano la minaccia del terrorismo internazionale 1 . Una minaccia che, fin dal momento in cui quelle drammatiche immagini sono state trasmesse in diretta dalle televisioni di tutto il mondo, è stata percepita come avente caratteristiche completamente nuove rispetto al passato. Per la prima volta, infatti, un gruppo di dirottatori, trasformatisi in piloti kamikaze, ha spazzato via in un istante migliaia di vite innocenti ed è riuscito a "paralizzare" la prima potenza militare esistente a livello mondiale. Nello stesso tempo, quei terribili attacchi sarebbero stati preparati attraverso un'azione coordinata tra diverse cellule terroristiche sparse per il mondo e con l'appoggio più o meno attivo di un imprecisato numero di Stati. Senza precedenti sarebbe stata anche la risposta che gli Stati Uniti e la comunità internazionale nel suo complesso hanno adottato nel periodo successivo. Per la prima volta, infatti, una vera e propria guerra è stata dichiarata ai terroristi e agli Stati che li appoggiano o li aiutano, primo tra tutti l'Afghanistan, e molteplici sono state le misure poste in essere a livello interno e internazionale, unilateralmente o nel quadro di 1 Martedì 11 settembre 2001, data che probabilmente rimarrà ben impressa nella mente di varie generazioni, alle ore 8,45 un boeing 767 dell'American Airlines, partito dall'aeroporto Logan di Boston e dirottato da un gruppo di terroristi, si schiantava contro la Torre Nord del World Trade Center di New York. Diciotto minuti più tardi un altro aereo della United Airlines colpiva la Torre Sud. Meno di un'ora dopo, mentre le due torri si afflosciavano in una nube di polvere e detriti, un boeing 757 dell'American Airlines, anch'esso in mano ai terroristi, si dirigeva contro il Pentagono, distruggendone un'intera ala. Alle ore 10,10 un quarto aereo, un jumbo della United Airlines, anch'esso dirottato e presumibilmente diretto contro la Casa Bianca, precipitava in un'area disabitata a 80 Km da Pittsburgh, in Pennsylvania. La responsabilità degli attentati, che causarono la morte di quasi cinquemila persone, fu attribuita ad Osama bin Laden, il miliardario saudita che guidava la rete terroristica di Al Qaeda, con il presunto appoggio del regime talebano in quel momento al potere in Afghanistan.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi