Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Potenzialità e limiti del calcestruzzo cellulare autoclavato secondo i criteri di sostenibilità ambientale e di eco-efficienza del prodotto

Obiettivi generali e particolari
Il tema della ricerca riguarda lo studio delle potenzialità e dei limiti del calcestruzzo cellulare autoclavato (AAC), impiegabile negli interventi di nuova costruzione ed in quelli di recupero edilizio.
La ricerca approfondisce altresì il tema della sostenibilità delle costruzioni, dall’esplorazione del concetto di sviluppo sostenibile alla sua evoluzione avvenuta negli ultimi anni, addivenendo ad una sua formulazione operativa, tale da poter eseguire valutazioni e confronti tra diversi prodotti.
Durante lo studio si è inoltre fissato l’obiettivo di elaborare una bozza di “proposta di norma” che fissi criteri di accettazione e metodi di prova del AAC - partendo dall’analisi delle norme esistenti in campo nazionale e internazionale, integrandole con contributi originali scaturiti dallo studio stesso – e una proposta di “codice di pratica” che delinei criteri di progettazione, esecuzione e manutenzione di murature portanti realizzate con blocchi di AAC.

Contenuti
Lo studio dei limiti e delle potenzialità del calcestruzzo cellulare nella nuova edificazione e nel recupero, oggetto di interesse specifico del candidato, è stato organizzato e articolato in cinque parti che affrontano i temi rispettivamente della sostenibilità nelle costruzioni, delle prestazioni del materiale AAC, dei criteri di progettazione, esecuzione e manutenzione delle strutture realizzate in AAC, della valutazione di sostenibilità del prodotto ed infine di antologia critica su casi applicativi.
Nella prima parte sono stati indagati gli aspetti metodologici relativi alla sostenibilità, all’evoluzione di questo concetto negli ultimi anni, alle politiche comunitarie e mondiali inerenti il tema attraverso una approfondita indagine sul tema nella trattatistica storica, giungendo ad individuare i principi applicati ai prodotti per l’edilizia.
Nella seconda parte sono stati esplorati gli aspetti tecnologici e normativi del materiale giungendo ad elaborare una bozza di “proposta di norma” per fissare caratteristiche e prestazioni dei blocchi in AAC per la realizzazione di parti strutturali o funzionali di edifici, attraverso l’indicazione delle caratteristiche chimiche, fisiche, meccaniche e morfologiche.
Nella terza parte sono stati delineati, per le soluzioni costruttive che l’esperienza edificatoria ha ormai consolidato, i criteri di progettazione, esecuzione e manutenzione delle murature in cui l’elemento portante è costituito dai blocchi in AAC, formalizzati in una proposta di “codice di pratica” destinato agli operatori.
Nella quarta parte sono stati indicati i criteri di valutazione di sostenibilità ambientale e di eco-efficienza del prodotto e sono state elaborate specifiche indagini attraverso prove di laboratorio mirate alla determinazione di alcune caratteristiche chimico-fisiche del materiale, attraverso indagini sui processi di produzione, sui metodi di posa e sulla comparazione sinottica di queste caratteristiche tra tre brevetti commerciali reperibili sul mercato italiano; tali valutazioni sono state infine poste a confronto mediante una procedura personalizzata di analisi del ciclo di vita (LCA).
Nella quinta ed ultima parte sono stati catalogati alcuni esempi di impiego di questo materiale in opere di rilievo di nuova edificazione e di recupero, anche attraverso l’indicazione di soluzioni conformi e di dettagli costruttivi.

Mostra/Nascondi contenuto.
1La Sostenibilita’ nelle Costruzioni Premessa In questo capitolo verrà illustrato il significato di sostenibilità nelle costruzioni, partendo dall’esplorazione del concetto di sviluppo sostenibile e dalla sua evoluzione avvenuta negli ultimi anni. Questo è necessario al fine di individuare gli aspetti salienti della sostenibilità da un punto di vista culturale e tecnico, cercando di superare i luoghi comuni e l’uso indiscriminato del termine che ne viene fatto, soprattutto dai media, in un periodo storico come quello in cui viviamo. L’inquinamento, la deforestazione, il buco nell’ozono sono infatti argomenti all’ordine del giorno ed è inevitabile che si crei confusione nell’adozione di definizioni e concetti. Risulta quindi essenziale addivenire ad una formulazione semplice e certa del concetto di sostenibilità, da un punto di vista strettamente tecnico, al fine di poter eseguire valutazioni e confrontare dati. In questo caso l’esigenza di definizione costituisce una premessa importante per giungere ad una valutazione di sostenibilità, o meglio di eco-efficienza, di un materiale in uso nell’industria delle costruzioni quale sono i blocchi in calcestruzzo cellulare autoclavato.

Tesi di Dottorato

Dipartimento: Dipartimento di Ingegneria dei Sistemi Edilizi

Autore: Simona Curtetti Boido Contatta »

Composta da 220 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8278 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.