Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La cessione di azienda nel diritto tributario

Analisi della attuale disciplina tributaria della cessione di azienda tra orientamenti giurisprudenziali, novità legislative e innovazioni legate alla nuova definizione del sistema fiscale italiano.
Analisi della cessione di azienda in relazione alle maggiori imposte dirette e indirette, con particolare attenzione ai fenomeni elusivi e di maggiore interesse dottrinario.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO I IL CONCETTO CIVILISTICO DI AZIENDA E IL SUO RECEPIMENTO NEL DIRITTO TRIBUTARIO 1. Il problema dei rapporti tra il diritto tributario e il diritto privato. La nozione di azienda, non prevista nel codice di commercio del 1889, si trova oggi enunciata nell’art. 2555 del codice civile, il quale la definisce come “il complesso dei beni organizzati dall’imprenditore per l’esercizio dell’impresa”. Un concetto, dunque, elaborato in sede privatistica, e, in particolare, nel ramo del diritto commerciale. Sembra, dunque, necessario, in via preliminare, analizzare nello specifico la nozione di azienda, o di complesso aziendale, come parte della dottrina preferisce specificare, con tutta l’elaborazione dottrinale e l’evoluzione giurisprudenziale che ne è conseguita. Le vicende di tale entità giuridica, infatti, soprattutto con riferimento ai fenomeni “dinamici” di trasferimento, di cessione, e di circolazione, sono particolarmente rilevanti, in quanto, è proprio in relazione alle modalità e

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Ilaria Rizzo Contatta »

Composta da 267 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7777 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 42 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.