Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Romeo and Juliet: l'utilizzo delle fonti

La nostra indagine per questa tesi ha richiesto un analisi comparativa piuttosto minuziosa delle fonti in oggetto per cercare d'individuare i temi principali della storia e vedere il diverso sviluppo che essi hanno avuto nelle diverse versioni nonchè, successivamente, l'uso che SHAKESPEARE ne ha fatto nella sua tragedia.
Quresto lavoro si sviluppa in 3 fasi:

Nella prima prende la forma di un'ampia ricerca di testi che possono essere probabili fonti e dello scarto di alcuni di essi per motivi di spazio. Una volta definiti i motivi predominanti della storia, il ns studio ha preso in considerazione la maniera in cui questi motivi vengono trattati dai diversi autori, evidenziando eventuali differenze o somiglianze. Nell'ultima parte ci siamo soffermati sul modo e sulla quantità in cui queste opere contribuirono alla stesura del dramma shakespeariano e sugli eventuali cambiamenti apportati dall'autore , sia da un punto di vista stilistico,sia narrativo che linguistico alla storia originaria.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 PREFAZIONE La leggenda di Giulietta e Romeo ha origini molto antiche che risalgono probabilmente a fonti classiche e a motivi affini che, passando di bocca in bocca e di carta in carta, hanno perso o aggiunto dettagli, complicazioni, tratti d'intreccio, per assumere contorni sempre più simili tra loro, fondendosi finalmente in una narrazione unica. Lo studio delle fonti si presta a dotti excusus nelle vicende e nelle fortune di determinati temi narrativi. Impigliate nella ricerca si troverebbero molte fonti, e talune illustri, le più recenti delle quali non è escludibile a priori siano state lette, o almeno conosciute da Shakespeare. Proprio a questo è dedicato il nostro lavoro. La nostra indagine ha richiesto un'analisi comparativa piuttosto minuziosa delle fonti in oggetto, per cercare d'individuare i temi principali della storia e vedere il diverso sviluppo che essi hanno avuto nelle diverse versioni e poi, successivamente, l'uso che Shakespeare ne ha fatto nella sua tragedia. Possiamo distinguere tre fasi del nostro lavoro. In un primo momento esso prende la forma di un'ampia ricerca di testi che possono essere probabili fonti e dello scarto di alcuni di essi per motivi di spazio.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Emanuela Spizzo Contatta »

Composta da 236 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7056 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.