Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La crescita economica come sviluppo fra benessere e spesa pubblica

Il miglioramento delle condizioni di vita umana è il motivo ultimo per cui tutte le scienze esistono, ma in nessuna scienza come nell’economia tale rapporto è cosi evidente.
Che cosa è l’economia se non il tentativo di organizzare le scarse risorse umane per favorire il miglioramento delle condizioni di vita.
E’ proprio nella crescita economica che questa motivazione è più visibile.
L’uomo dalla sua comparsa sulla terra ha vissuto in una condizione di precarietà di risorse tale da far si che il miglioramento delle sue condizioni di vita coincidesse con la soddisfazione dei bisogni materiali.
Oggi, questa identità, per una parte sviluppata del mondo, non è più vera, non sappiamo quanta parte di questo epocale cambiamento sia merito dell’economia, quello che sappiamo e rileviamo è che l’oggetto di studio ultimo dell’economia non è più raggiungibile tramite la sola crescita economica, l’aumento della quantità di beni materiali non coincide più con un miglioramento delle condizioni di vita umane; l’attenzione dovrà spostarsi sullo sviluppo.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Il miglioramento delle condizioni di vita umana è il motivo ultimo per cui tutte le scienze esistono ma, in nessuna scienza come nell’economia tale rapporto è cosi evidente. Che cosa è l’economia se non il tentativo di organizzare le scarse risorse umane per favorire il miglioramento delle condizioni di vita. E’ proprio nella crescita economica che questa motivazione è più visibile. L’uomo dalla sua comparsa sulla terra ha vissuto in una condizione di precarietà di risorse tale da far si che il miglioramento delle sue condizioni di vita coincidesse con la soddisfazione dei bisogni materiali. Oggi, questa identità, per una parte sviluppata del mondo, non è più vera, non sappiamo quanta parte di questo epocale cambiamento sia merito dell’economia, quello che sappiamo e rileviamo è che l’oggetto di studio ultimo dell’economia non è più raggiungibile tramite la sola crescita economica, l’aumento della quantità di beni materiali non coincide più con un miglioramento delle condizioni di vita umane; l’attenzione dovrà spostarsi sullo sviluppo. In questo lavoro, allontanandoci dai beni materiali, cercheremo di spiegare perché la soddisfazione dei bisogni non può più essere collegata in maniera proporzionale alla spesa effettuata per soddisfarli e arriveremo a parlare del benessere percepito.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giovanni Zucchetti Contatta »

Composta da 64 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5420 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.