Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le Information & Communication Technology come risposta alle attuali esigenze aziendali: da Intranet a Corporate Portal. I casi WebWorking e Webegg

Analisi delle attuali esigenze aziendali, dalla comunicazione alla gestione della conoscenza. La tesi analizza tali esigenze e indica precise risposte attraverso gli attuali strumenti informatici a disposizione delle aziende: le reti interne. Il tutto concretizzato nell'analisi di due casi studio reali: il caso WebWorking ed il caso Webegg.

Dopo una prima panoramica generale sui mutamenti ambientali e organizzativi, in cui vengono analizzati lo scenario di riferimento, la comunicazione delle imprese e l'evoluzione del mercato ICT, si passa ad una analisi critica e tecnica degli strumenti utilizzati dalle imprese per far fronte ai mutamenti: Knowledge Management; Intranet; Corporate Portal.
Infine si passa alla parte pratica: l'analisi di due strumenti reali utilizzati in due aziende differenti: la Intranet WebWorking e il Corporate Portal Webegg.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Lo scenario economico attuale vede l’affermarsi di modelli di impresa, strutture di mercato ed ambienti competitivi innovativi. Il denominatore comune di questo cambiamento è la centralità detenuta dalle risorse intangibili nella determinazione della ricchezza. Il capitale, la terra ed il lavoro, risorse tradizionali, non scompaiono, ma sono affiancate ed a volte sostituite da un fattore produttivo meno visibile e quantificabile: la conoscenza. Secondo tale approccio, gli investimenti tradizionali in beni strumentali ed in capitale fisso tendono ad essere sostituiti, e superati, da quelli in ricerca/sviluppo e formazione delle risorse umane. In questo processo di cambiamento che coinvoge l’intera società, ha luogo la diffusione delle reti telematiche, strumenti che permeano l’intera struttura sociale e che modificano, profondamente, il modo di operare delle organizzazioni attuali. I nuovi scenari ambientali e di mercato impongono alle aziende di dotarsi di una struttura organizzativa flessibile ed elastica, che sia in grado di adattarsi velocemente ai cambiamenti, anticipare le nuove esigenze e modificare le modalità operative all’interno e all’esterno dell’azienda. In questo contesto diventano di vitale importanza per ogni organizzazione, la raccolta, l’elaborazione e la distribuzione di informazioni rilevanti. Affinché l’informazione, in quanto tale, diventi conoscenza è necessario disporre, all’interno dell’organizzazione, di tecnologie atte ad elaborare la notevole mole di informazioni disponibili, in modo tale che da queste si possano attingere quelle più rilevanti per la vita aziendale ed in particolare per i processi decisionali. Maggiore flessibilità non significa soltanto possibilità di accedere alle informazioni necessarie per il lavoro, ma vuol anche dire maggiore comunicazione aziendale, nei suoi molteplici aspetti: non solo comunicazione interna istituzionale, ma soprattutto comunicazione interfunzionale, che permei l’intera struttura organizzativa dell’impresa e si estenda, in maniera coerente, all’esterno, verso i diversi pubblici aziendali. Ma la comunicazione può dare un ulteriore contributo alla gestione dell’impresa, supportando strategie, politiche ed obiettivi dell’organizzazione e arrivando, in tal modo, al concetto più evoluto di comunicazione organizzativa. I nuovi modelli di impresa che si stanno affermando sul mercato necessitano, pertanto, sia di una buona politica di gestione della conoscenza e sia di una strategia

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Claudia Maria Visca Contatta »

Composta da 215 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2824 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.