Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progettazione, implementazione e sperimentazione di un ambiente per la video summarization

Il lavoro di tesi svolto ha avuto come obiettivo quello di realizzare un ambiente multimediale per la realizzazione di sintesi video in formato AVI e MPEG rispettando il modello CPR (Continuità, Priorità, Repetition). L’applicativo, realizzato in Java, permette attraverso una user interface sia di realizzare una indicizzazione del video in frame di lunghezza fissa, sia di ottenere una sintesi video a partire da alcune scelte dell’utente, quali ad esempio: la durata temporale, gli attori o le azioni desiderate, l’algoritmo di ottimizzazione da utilizzare, valore dei coefficienti α e β di importanza per i parametri di priorità e continuità dei blocchi e la priorità dei blocchi video scelti. Per la video summarization sono stati implementati due algoritmi di ottimizzazione euristici: un algoritmo iterativo e uno di tipo genetico. Tali algoritmi sono stati ottimizzati in modo da tener conto del parametro di ripetitività dei blocchi in modo da non penalizzare i blocchi meno ricorrenti. Il sistema è supportato inoltre da un database Oracle in cui vengono indicizzati i video da trattare e ai quali viene assegnato un valore di continuità con ciascun altro utilizzando algoritmi per il calcolo della distanza tra gli istogrammi di colore tra due immagini. La fase di sperimentazione ha avuto come obiettivo il confronto tra le prestazioni del sistema con i due algoritmi di ottimizzazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE 5 CAPITOLO 1 INTRODUZIONE 1.1 GENERALITÀ Lo scenario informatico nell’ultimo decennio è stato caratterizzato da radicali mutamenti primo fra tutti l’avvento della rete. I progressi tecnologici conseguiti nelle produzioni software ed hardware hanno consentito lo sviluppo di applicazioni sempre più complesse capaci di manipolare enormi moli di dati e di interagire con altre architetture presenti sul web. Oggi ci si trova dinanzi ad articolati aggregati multimediali comprendenti video, suoni e testi. Grosso lavoro è stato svolto nell’organizzazione dei dati, e in particolar modo dei video, in database che ne consentono una efficiente elaborazione da parte di utenze spesso poco esperte, mentre poco o niente è stato fin ora lo studio dedicato allo sviluppo di applicazioni per la realizzazione di sommari video e cioè di quelle metodologie che permettono una particolare elaborazione dei video al fine di estrarre da esso le informazioni più importanti. Un sommario video è una rappresentazione compatta di una sequenza video ed è utile per diverse applicazioni video. Per esempio, fornisce una rapida panoramica del contenuto del video, permettendo un accesso veloce ai vari shots. Ci sono due forme di sommario video: 1. una sequenza di anteprime, concatenazione di un numero limitato di segmenti video 2. un insieme di key-frames, una raccolta di frames scelte adeguatamente. Una sequenza di anteprime è utilizzata con l'obiettivo di ridurre un lungo video in una sequenza breve utilizzata spesso per aiutare l'utente a determinare l’utilità dell’ispezione del

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Salvatore D'onofrio Contatta »

Composta da 91 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 738 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.