Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Internet come nuovo modello di comunicazione sociale

Questo lavoro vuole fare emergere un quadro della situazione attuale di Internet, in modo particolare in Italia. Pur non potendo esaurire l’argomento, data la sua complessità e vastità, si è voluto cercare di descrivere la rete quale importante risorsa, sociale ed economica, ma non solo, per tutta la popolazione in Italia. Ci si è avvicinati a questi temi evitando quegli atteggiamenti che conducono a visioni semplicistiche e poco utili: l’atteggiamento degli entusiasti e quello degli scettici a tutti i costi. Di conseguenza non si farà riferimento a teorie certe e definitive, ma verranno presentati piuttosto una serie di stimoli tratti anche dalla letteratura prodotta in questi ultimi anni a livello internazionale, e questo è dovuto soprattutto all’assenza di teorie generali consolidate e dalla necessità di affidarsi spesso a modelli di spiegazione che devono essere adattati da altri contesti di studio. Questo lavoro ha voluto inoltre, presentare l’importanza della rivoluzione digitale, parte fondamentale della new economy, che è contraddistinta da processi complessi, determinati non solo dal ritmo incalzante dell’evoluzione tecnologica, ma anche dagli effetti sociali che il mutamento tecnico produce sulla società contemporanea. L’importanza di questa rivoluzione digitale è espressa nel termine ICT (Information and Communication Tecnology), usato in Europa, e IT usato in Usa, che sta ad indicare il complesso delle industrie manifatturiere e dei servizi che operano nei settori dell’informatica (IT), delle telecomunicazioni (TLC) e dei media (editoria, televisione, cinema e musica registrata). Il rapporto poi tra IT e TLC ha prodotto quella che è la variabile strategica dello sviluppo di questi anni e del prossimo futuro, cioè Internet. Questo non vuol dire che con Internet si esaurisce il campo delle ICT, ma che la rete ed il suo protocollo applicativo diverranno il luogo e lo strumento privilegiato di convergenza delle tecnologie dell’informatica, delle TLC e dei media, con forti implicazioni economiche e sociali e profondi cambiamenti indotti nell’organizzazione delle imprese.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Questo lavoro vuole fare emergere un quadro della situazione attuale di Internet, in modo particolare in Italia. Pur non potendo esaurire l’argomento, data la sua complessità e vastità, si è voluto cercare di descrivere la rete quale importante risorsa, sociale ed economica, ma non solo, per tutta la popolazione in Italia. Ci si è avvicinati a questi temi evitando quegli atteggiamenti che conducono a visioni semplicistiche e poco utili: l’atteggiamento degli entusiasti e quello degli scettici a tutti i costi. Di conseguenza non si farà riferimento a teorie certe e definitive, ma verranno presentati piuttosto una serie di stimoli tratti anche dalla letteratura prodotta in questi ultimi anni a livello internazionale, e questo è dovuto soprattutto all’assenza di teorie generali consolidate e dalla necessità di affidarsi spesso a modelli di spiegazione che devono essere adattati da altri contesti di studio. Questo lavoro ha voluto inoltre, presentare l’importanza della rivoluzione digitale, parte fondamentale della new economy, che è contraddistinta da processi complessi, determinati non solo dal ritmo incalzante dell’evoluzione tecnologica, ma anche dagli effetti sociali che il mutamento tecnico produce sulla società contemporanea. L’importanza di questa rivoluzione digitale è espressa nel termine ICT (Information and Communication Tecnology), usato in Europa, e IT usato in Usa, che sta ad

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alfio Bartolomeo Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6357 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.