Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I modelli produttivi territoriali dell'economia brasiliana

Un quadro del sistema produttivo brasiliano, la sua evoluzione storica e le tendenze recenti. Un'analisi territoriale che parte dal sistema produttivo nazionale nel suo contesto macroeconomico per giungere all'individuazione di molti sistemi produttivi locali in un estremamente eterogeneo panorama geografico-ambientale.
L'impresa e il territorio, gli squilibri regionali, la presenza delle multinazionali, alla luce delle politiche macroeconomiche, industriali e di sviluppo, fino all'ultimo governo Cardoso.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE L’economia mondiale ha vissuto negli ultimi anni profonde trasformazioni. La rivoluzione tecnologica, la liberalizzazione dei commerci e dei flussi di capitali, assi portanti della cosiddetta “globalizzazione”, hanno modificato negli anni ’90 l’intero sistema economico, complici i mutamenti di portata storica nello scenario geopolitico. Sempre maggiori connessioni ed interdipendenze tra le diverse economie nazionali, hanno determinato la nascita di uno spazio sovranazionale, globale appunto, all’interno del quale le distanze spaziali e le specificità nazionali sembrano ridursi continuamente. Ciò che avviene in una parte del mondo, anche molto lontana da noi, può condizionare, influenzando il nostro sistema economico o finanziario, la nostra vita quotidiana, e viceversa, i riflessi dell’attività di ogni singolo individuo del pianeta possono estendersi indirettamente molto lontano nello spazio, al di là di ogni nostra immaginazione. In questo scenario di crescente interdipendenza, che non significa cooperazione, siamo partecipi, come cittadini “globali”, ancor prima di essere studenti o studiosi dell’economia, delle vicende di un mondo sempre più piccolo, con un interesse sempre crescente verso realtà e paesi lontani. Tale rete di connessioni non riguarda solo alcuni paesi o aree geografiche, ma la quasi totalità del pianeta. Ritorna ad essere messo in discussione in uno scenario di cambiamento e ridefinizione delle regole, in particolare, il rapporto tra paesi ricchi e paesi poveri, tra sviluppo e sottosviluppo. La portata del cambiamento è ampia a livello spaziale, riguarda più o meno tutti, ma maggiore interdipendenza, interscambio, non è affatto scontato che portino vantaggi a livello globale, cioè per tutti.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Claudio Martinello Contatta »

Composta da 143 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2106 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.