Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il tempo, un mistero da esplorare: analisi sociologica al concetto di tempo

L'esigenza di voler approfondire e studiare il concetto di tempo è nata dal fascino che da sempre riveste tale concetto.
Tutte le persone che per un attimo si sono soffermati a pensare e riflettere sulla propria esistenza, sulla propria realtà sociale, sulla dimensione dell'altro, non possono assolutamente ignorare l'importanza del " tempo" con i suoi condizionamenti dal punto di vista sociale, educativo, familiare, aziendale e relazionale.

In questo lavoro tratto il concetto di tempo dal punto di vista sociologico, non trascurando anche altri ambiti di ricerca provenienti dalla fisica, dalla filosofia, dalla psicologia e dalla biologia, nonché il contributo di importanti autori (Durkheim, Elias, Ferrarotti, Bergson, Kant e altri) nelle loro diverse epoche storiche.

La tesi si articola in quattro parti in particolare: ha inizio con un'analisi al concetto di tempo e di come nasce il tempo sociale per approfondire il tempo per la persona e il tempo nel corso della vita in ognuno di noi.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. INTRODUZIONE In questo capitolo ho analizzato i diversi aspetti del concetto di tempo. Innanzitutto i diversi significati che il tempo assume per le diverse discipline per la biologia, la psicologia ma in particolare ho focalizzato l’attenzione sul tempo per la fisica e la sociologia. La sociologia, rispetto alla fisica, si rivolge tardi allo studio di questo concetto, e ho cercato di conoscere quali sono stati i motivi che hanno portato a tale ritardo. Notevoli sono stati i contributi che gli autori come Durkheim, Merton, Elias, ed altri sociologi e non ci hanno offerto per meglio comprendere l’evolversi di tale concetto nelle diverse epoche storiche . Pertanto, per poter parlare di un tempo sociale i diversi piani della realtà temporale ovvero il piano individuale, quello naturale e quello sociale non rappresentano più modalità temporali definibili autonomamente, indipendenti l’uno dall’altra (il tempo per la fisica

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Giovanna Fasano Contatta »

Composta da 140 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8511 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.