Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Assemblea e competenze gestorie

Il lavoro si occupa dell’analisi dell’art. 2364 c.c., relativo alle competenze dell’assemblea ordinaria delle società per azioni (ma applicabile anche alla disciplina dell’assemblea delle società a responsabilità limitata e delle società in accomandita per azioni, grazie ai richiami effettuati rispettivamente dagli artt. 2486 e 2464) e specificatamente del n° 4 il quale stabilisce che l’assemblea “delibera sugli altri oggetti attinenti alla gestione della società riservati alla sua competenza dall’atto costitutivo, o sottoposti al suo esame dagli amministratori, nonché sulla responsabilità degli amministratori e dei sindaci”.
Tale disposizione sembra prevedere una competenza dell’assemblea in materia di gestione della società, derogando al principio generale che invece nel nostro diritto societario vorrebbe tale competenza affidata in via esclusiva agli amministratori.
Per rispondere al quesito “se l’assemblea sia dotata o meno di poteri gestori” si è ritenuto opportuno analizzare la struttura dei tre modelli legali di società di capitali (società per azioni, società a responsabilità limitata e società in accomandita per azioni) soffermandosi principalmente sulle competenze e sul funzionamento dell’assemblea (ordinaria e straordinaria) e dell’organo amministrativo; per quanto riguarda gli amministratori, si è evidenziato lo stretto legame tra la loro competenza in materia gestoria e la loro responsabilità verso la società, i creditori sociali, i singoli soci e i terzi, anche alla luce della recente riforma del diritto societario (d.lgs. 6/2003).

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Questo lavoro si occupa dell’analisi dell’art. 2364 c.c., relativo alle competenze dell’assemblea ordinaria delle società per azioni (ma applicabile anche alla disciplina dell’assemblea delle società a responsabilità limitata e delle società in accomandita per azioni, grazie ai richiami effettuati rispettivamente dagli artt. 2486 e 2464) e specificatamente del n° 4 il quale stabilisce che l’assemblea “delibera sugli altri oggetti attinenti alla gestione della società riservati alla sua competenza dall’atto costitutivo, o sottoposti al suo esame dagli amministratori, nonché sulla responsabilità degli amministratori e dei sindaci”. Tale disposizione sembra prevedere una competenza dell’assemblea in materia di gestione della società, derogando al principio generale che invece nel nostro diritto societario vorrebbe tale competenza affidata in via esclusiva agli amministratori. L’art. 2380 c.c. infatti sancisce la necessità dell’organo amministrativo nella compagine sociale, affermando nei primi tre commi: “L’amministrazione può essere affidata anche ai non soci.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Maria Isabella la Forgia Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2142 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.