Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tra riflettori e silenzio. Informazione di guerra e informazione di pace in Bosnia-Erzegovina, Croazia e Serbia-Montenegro

Il ruolo dell'informazione e del sistema dei media nell'area dell'ex Jugoslavia durante e dopo la "guerra dei dieci anni". Le prospettive della comunicazione orizzontale e "dal basso".

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione 1. Il caso Telekom Srbija Che la regione balcanica sia, di fatto, ignorata da giornali e televisioni i- taliani lo dimostra paradossalmente l’attenzione mediatica dei giorni di set- tembre 2003 sull’affaire Telekom Srbija. La ridondanza di queste notizie, per lo più decontestualizzate, ottiene l’effetto immediato di generare pesan- ti polemiche politiche, senza però, come rileva Andrea Ferrario di Notizie Est, tenere in considerazione “le conseguenze che l’operazione Telekom Srbija ha avuto in Serbia” 1 . In Italia il risultato è la facile strumentalizzazione dello scandalo a fini politici. Oltre Adriatico la vicenda Telekom Srbija è ancora oggi percepita come “la dimostrazione del sostegno” dato dall’Italia a Milosevic, un’ennesima prova del “cinismo della diplomazia italiana” e, non da ulti- mo, “un esempio di sfruttamento di un importante settore economico na- zionale da parte di un vicino invadente”. 1 Sulla questione Telekom Srbija si veda il prezioso dossier (http://www.notizie-est.com/telekom.pdf) che raccoglie tutti gli articoli pubblicati dal 1998 a oggi sul sito di Notizie Est.

Tesi di Master

Autore: Massimo Gnone Contatta »

Composta da 43 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2401 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.