Skip to content

Macromedia Flash: strumento per lo sviluppo della narrazione interattiva nel Web

Informazioni tesi

  Autore: Guido Tedaldi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Scienze dell'Educazione
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Rita Viotti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 139

Internet è in continua evoluzione, e non passa mese che nuove tecnologie hardware o software, entrino in scena, esibiscano scenari futuribili o prendano il posto di tecnologie ormai vecchie.
Questa tesi intende esaminare gli aspetti positivi e negativi di Macromedia Flash, uno degli ambienti di sviluppo che hanno portato i maggiori cambiamenti nel modo di intendere una pagina web, e considerare la forma narrativa di cui i suoi prodotti meglio riusciti si avvalgono per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.
Intorno alla metà degli anni ’90 diverse soluzioni innovative sono utilizzabili dai pochi navigatori del periodo (il Web è sorto da poco) per arricchire le pagine fino a quel momento limitate ad HTML e immagini gif e jpg. Flash di Macromedia fa parte di queste nuove applicazioni, e in poco tempo cattura l’interesse della comunità online. Ciò avviene grazie alla libertà concessa dal suo ambiente software al fruitore medio di pubblicare animazioni. Dapprincipio il prodotto della fantasia dei navigatori si rivela spesso mero esercizio di stile: a questo è dedicato il primo capitolo, che contestualizza all’interno della storia del Web animato l’evoluzione del programma di Macromedia e identifica gli eccessi degli utilizzatori del formato vettoriale, coinvolti in una tendenza condivisa da molti a inserire contenuti multimediali sempre più pesanti e fini a se stessi.
Negli ultimi anni una nuova disciplina, l’usabilità, comincia a far sentire i suoi effetti anche sulle pagine web, per le quali molti esperti di usabilità individuano in Flash un male da estirpare.
L’orientamento più recente si concentra nell’arricchimento dell’esperienza del navigatore, tramite l’uso delle qualità di Flash in modo da sviluppare interfacce complesse ma flessibili, adatte ad applicazioni con funzionalità elaborate.
Dall'analisi sviscerata nella stesura della tesi si evince come la concezione iniziale di Flash come soluzione per la creazione di interi siti ad alto impatto grafico e creativo sia cambiata: ora i filmati prodotti devono essere utilizzati per integrare il contenuto e non per sostituirlo.
Gli strumenti messi a disposizione dal software lasciano piena libertà all’autore di presentare elementi avvincenti, capaci di accrescere l’interesse del lettore-utente, consentendogli di modificare e di interpretare gli eventi di cui diviene autore, in un’esperienza di narrazione che si fa immersiva e soddisfacente.
Si è partiti dal definire la narrazione interattiva come una rappresentazione, basata sul tempo, di personaggi e di azione, in cui il lettore può influire sull’intreccio, sceglierlo, o cambiarlo. Le vie di sviluppo della storia spettano all’autore che fornisce informazione e prospettiva.
Si è poi dato vita ad un’esperienza di gioco costruita con la partecipazione dell’utente; permettendo dunque una scrittura ipermediale, di testi e di immagini, fatta di azione, ma altresì di narrazione e di sviluppo di eventi ad essa collegati.
Grazie a Flash oggetti, grafici e sonori sono stati posti in relazione tra loro sulla linea temporale propria dell’ambiente di sviluppo; il software si è così rivelato uno strumento ideale per la creazione di animazioni. L’uso di Actionscript ha poi permesso la gestione delle azioni dei personaggi e delle interazioni con l’utente.
Il prototipo di gioco sportivo presentato ha esemplificato come una narrazione interattiva sia possibile nell’ambito di un’applicazione software, permettendo all’utente di contribuire alla creazione dell’intreccio.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Internet è in continua evoluzione, e non passa mese che nuove tecnologie hardware o software, entrino in scena, esibiscano scenari futuribili o prendano il posto di tecnologie ormai vecchie. Questa tesi intende esaminare gli aspetti positivi e negativi di Macromedia Flash, uno degli ambienti di sviluppo che hanno portato i maggiori cambiamenti nel modo di intendere una pagina web, e considerare la forma narrativa di cui i suoi prodotti meglio riusciti si avvalgono per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Intorno alla metà degli anni ’90 diverse soluzioni innovative sono utilizzabili dai pochi navigatori del periodo (il Web è sorto da poco) per arricchire le pagine fino a quel momento limitate ad HTML e immagini gif e jpg. Flash di Macromedia fa parte di queste nuove applicazioni, e in poco tempo cattura l’interesse della comunità online. Ciò avviene grazie alla libertà concessa dal suo ambiente software al fruitore medio di pubblicare animazioni. Dapprincipio il prodotto della fantasia dei navigatori si rivela spesso mero esercizio di stile: a questo è dedicato il primo capitolo, che contestualizza all’interno della storia del Web animato l’evoluzione del programma di Macromedia e identifica gli eccessi degli utilizzatori del formato vettoriale, coinvolti in una tendenza condivisa da molti a inserire contenuti multimediali sempre più pesanti e fini a se stessi. Negli ultimi anni una nuova disciplina, l’usabilità, comincia a far sentire i suoi effetti anche sulle pagine web, per le quali molti esperti di usabilità individuano in Flash un male da estirpare. Il secondo capitolo descrive i diversi momenti di sviluppo dell’HCI, fino alla definizione dell’ultima nata, l’usabilità web,

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

advergaming
ipermedialità
narrazione interattiva
macromedia flash
adobe flash

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi