Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'evoluzione degli stili di leadership nell'organizzazione: il caso della Termomeccanica Spa

La mia tesi tratta l'evoluzione della leadership nel contesto storico e sociale del '900. Analizza le principali teorie in materia dei massimi studiosi e delle più importanti scuole d'Europa, America e Giappone.
Sviluppa altresì tutte le tipologie di leadership esistenti nell'organizzazione aziendale e si conclude con l'analisi di una tipica media impresa italiana"la Termomeccanica spa".

Mostra/Nascondi contenuto.
1 PREVIEW Il lavoro svolto ha avuto come obiettivo quello di analizzare i molteplici stili di leadership presenti nelle organizzazioni sia pubbliche che private. Molti tra i più grandi sociologi hanno tentato di dare una definizione esaustiva di leadership e tale tema è stato al centro dell’attenzione degli studi organizzativi per più di un secolo. L’azienda è il centro focale per antonomasia per la crescita evolutiva della leadership: essa è il frutto della differenziazione dei ruoli e il leader è colui che, nella gerarchia degli status, occupa il posto più elevato; è quella persona che dirige e influenza un gruppo, propone idee ed attività ed in cui si identificano i gregari. Ma è anche la persona che dispensa punizioni o che può servirsi del suo potere per raggiungere scopi personali. La leadership, però, sembra essere, prima ancora che un argomento astratto di discussione, un bisogno concreto degli uomini: Qualunque essere umano che vive in comunità ha bisogno di un "capo". Ma che cos’è operativamente la leadership? Sembra non esistere un ben definito concetto di leadership ma è certo che per guidare oggi le organizzazioni non è sufficiente avere a disposizione dei manager validi, ma sono indispensabili dei buoni leaders con un alto grado di attitudine a tutti i livelli. Cercherò in primo luogo di mettere insieme diversi punti di vista e interpretazioni storico-sociologiche fornite dai più autorevoli studiosi della materia. Taylor è uno dei personaggi più citati nella sociologia del lavoro e dell’ industria per la sua proposta di management scientifico il cui obiettivo è migliorare il livello di efficienza di un’industria ormai alle soglie della produzione di massa attraverso la trasparenza totale di costi, procedure, tempi e metodi di lavoro, superando così il problema della divisione del surplus prodotto al fine di evitare i conflitti finalizzati alla sua ripartizione. Egli crea una nuova struttura nell’organizzazione del lavoro la cosiddetta OSL- organizzazione scientifica del lavoro- i cui cardini sono: l’autorità gerarchica e l’unicità del comando. In quest’ottica i lavoratori sono passivi, specializzati e sensibili solo a ricompense di natura economica, e gli ordini seguono uno stile direttivo dall’alto verso il basso. La OSL propone 4 principi fondamentali: studio scientifico dei migliori metodi di lavoro, la selezione e l’addestramento

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Lorenzo Da Pozzo Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9571 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.