Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il bilancio d'esercizio alla luce delle modifiche previste nella legge di riforma del diritto societario

Il provvedimento di riforma che verrà analizzato in questo lavoro è intervenuto tanto modificando il preesistente, quanto aggiungendo nuovi istituti. In nove articoli vengono infatti rinnovati i Capi V (Società per azioni), VI (Della società in accomandita per azioni), VII (Della società a responsabilità limitata), X (Della trasformazione, della fusione e della scissione) e XI (Delle società costituite all’estero) del Titolo V (“Delle società”), e il Capo I del Titolo VI (“Disciplina delle società cooperative”), e vengono inoltre aggiunti al Titolo V due nuovi capi: l’VIII (Scioglimento e liquidazione delle società di capitali) e il IX (Direzione e coordinamento di società)3. Contestualmente alle molte novità introdotte nella disciplina delle società per azioni, vengono apportate modifiche alla documentazione sociale delle società, ai libri obbligatori, quindi, e al bilancio. Viene previsto, sempre nella riforma, che, oltre ai libri e alle altre scritture contabili prescritti nell’art. 2214 c.c., per ogni imprenditore commerciale, la società per azioni deve tenere: il libro dei soci, in cui ora devono essere indicati distintamente per ogni categoria il numero delle azioni, il cognome ed il nome dei titolari di quelle nominative, i trasferimenti e i vincoli ad esse relativi e i versamenti eseguiti; il libro delle obbligazioni, che deve riportare gli ammontari delle obbligazioni emesse e di quelle estinte, il cognome e il nome dei titolari delle obbligazioni nominative e i trasferimenti ed i vincoli ad esse relativi; il libro delle adunanze e delle deliberazioni delle assemblee, in cui devono essere trascritti anche i verbali redatti per atto pubblico; il libro delle adunanze e delle deliberazioni del consiglio di amministrazione o del consiglio di gestione; il libro delle adunanze e delle deliberazioni del collegio sindacale ovvero del consiglio di sorveglianza o del comitato per il controllo della gestione; il libro delle adunanze e delle deliberazioni del comitato esecutivo; il libro delle adunanze e delle deliberazioni delle assemblee degli obbligazionisti; e il libro degli strumenti finanziari. Agli azionisti è consentito soltanto l’esame del libro dei soci e del libro delle assemblee, ma in sostanza, l’unico strumento a cui possono accedere per assumere consapevolezza sul complessivo svolgimento dell’impresa, soprattutto con riguardo ai risultati, è il bilancio d’esercizio, che acquista, di conseguenza, rilevanza fondamentale.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 1. CARATTERI GENERALI DELLA RIFORMA 1.1 Il Nuovo Diritto Societario Con la Legge Delega 3 ottobre 2001, n. 366, il Governo italiano è stato delegato ad adottare uno o più decreti legislativi recanti la riforma organica della disciplina delle società di capitali e cooperative, la disciplina degli illeciti penali e amministrativi riguardanti le società commerciali, nonché nuove norme sulla procedura per la definizione dei procedimenti concernenti il diritto societario e le materie disciplinate dal TUF. Il risultato sono due decreti legislativi, 17 gennaio 2003, n. 5 e n. 6, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n. 17 del 22 gennaio 2003, Suppl. Ord. N. 8. Con questa riforma, la forte presenza di controlli pubblici e giudiziari sull’economia che aveva caratterizzato l’impostazione codicistica degli ultimi sessanta anni, lascia spazio a una “svolta epocale”, a una “rivoluzione copernicana” 1 del diritto delle società in cui entrano prepotentemente in scena l’autonomia dei privati ed il contratto tra i soci. Gli interventi previsti dalla Legge Delega 2 per la riforma del diritto societario toccano i seguenti temi: a. Principi generali in materia di società di capitali (art. 2); b. Società a responsabilità limitata (art. 3); 1 Bauer R., Gli effetti della riforma societaria su bilancio e governo d’impresa, Milano, Ipsoa, 2003. 2 Legge Delega 3 ottobre 2001, n. 366, art. 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marco Picardi Contatta »

Composta da 115 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9571 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.