Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Rodolfo Mondolfo critico di Engels

Il Materialismo storico in Federico Engels rappresenta l'opera marxista più importante di Rodolfo Mondolfo. Scopo del presente lavoro è quello di fornire un contributo esegetico alla comprensione del capolavoro marxista del filosofo di Sinigallia

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione Il materialismo storico in Federico Engels e la formazione del marxismo di Mondolfo nella letteratura critica. E’ giudizio unanime, nella letteratura su Mondolfo, che Il materialismo storico in Federico Engels (1912) rappresenta la sua opera marxista più importante: la più equilibrata e organica, quella che meglio comprende nel proprio disegno e nella propria tessitura concettuale i motivi di fondo e i caratteri originali del marxismo mondolfiano. Come ha osservato Eugenio Garin, “il volume su Engels (…) è il punto d’approdo delle meditazioni di Mondolfo: un testo da rileggere con attenzione” 1 . E’ noto del resto che lo stesso Gramsci, pur protagonista di un’aspra polemica con Mondolfo, espresse 1 Cfr. E. Garin, Mondolfo e la cultura italiana, in Id. e altri, Filosofia e marxismo nell’opera di Rodolfo Mondolfo, Firenze, La Nuova Italia 1979, p. 28.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Fabio Sette Contatta »

Composta da 122 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1014 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.