Skip to content

La gestione modulare della produzione. L'esperienza Mirs della Pirelli Pneumatici

Informazioni tesi

  Autore: Teresa Nugnes
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Francesco Bifulco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 197

L’attuale scenario competitivo è caratterizzato dalla necessità di proporre soluzioni innovative nell’ottica del miglioramento sia dei prodotti che dei processi di produzione interni alle aziende; la rapidità dei cambiamenti e le nuove esigenze del mercato hanno indotto le imprese ad adottare sistemi sempre più flessibili, integrati e con elevate capacità di adattamento degli stessi impianti di produzione. Gli sforzi per le imprese nello scenario futuro mirano a concentrarsi sulla realizzazione di una produzione industriale in grado di sfruttare le tecnologie informatiche e telematiche, capaci di produrre beni “su misura” in tempo reale, ponendo un’attenzione particolare a nuove forme di gestione fondate su unita’ produttive “micronizzate” e modulari.
Per arrivare a comprendere gli strumenti gestionali necessari sia per realizzare le nuove scelte tecnologiche di base, sia per soddisfare necessità sempre più ampie, diversificate e variabili, è necessario evidenziare lo studio di tutti quegli elementi che hanno caratterizzato l’evoluzione dei sistemi produttivi-gestionali e delle strutture produttive aziendali.
L’obiettivo di questo lavoro vuole essere dunque non solo la trattazione dei diversi processi di produzione che si sono susseguiti in un arco temporale abbastanza ampio, con particolare riferimento all’industria manifatturiera, ma anche la conferma che la sperimentazione di scelte tecnologiche innovative realizzino per le imprese moderne reali cambiamenti competitivi; questa indagine è stata svolta in riferimento soprattutto all’analisi delle peculiarità di tali fenomeni nella realtà del Mirs, un particolare processo produttivo del gruppo Pirelli.
La metodologia del lavoro di tesi ha privilegiato lo studio della rilevante letteratura sul tema validata da un indagine empirica su una realtà di impresa eccellente, la Pirelli.
L’analisi teorica è svolta attraverso l’approfondimento di contributi sull’evoluzione dei sistemi produttivi fordisti fino a quelli post-fordisti; in particolare l’analisi delle nuove opportunità tecnologiche, lo studio delle nuove esigenze produttive e i limiti incontrati dalle imprese nell’applicazione degli stessi sono stati compiuti grazie ad una ricerca su riviste del settore e via internet. La ricerca empirica del caso Pirelli è stata svolta con l’ausilio di dati ed informazioni tratti dalla documentazione ufficiale e da interviste.
Il presente lavoro si svolge attraverso 4 capitoli; il primo capitolo effettua una panoramica sui processi produttivi nel tempo: seguendo un preciso ordine temporale, infatti, sono stati analizzati i fattori che hanno caratterizzato la prima fase della produzione manifatturiera, proseguendo poi per quello che ha caratterizzato lo scenario fordista e le cause di quel necessario cambiamento che ha portato all’adozione di altre forme di organizzazione produttiva tutte coniate con l’unico termine di post-fordismo.
Nel secondo capitolo è trattato in modo più approfondito il problema dell’identificazione dei diversi modelli di flessibilità dei sistemi produttivi (“produzione snella”), specificando in modo particolare le opportunità che può offrire e i risvolti di natura gestionale che ne conseguono.
Il terzo capitolo analizza i nuovi processi produttivi, focalizzando altresì l’attenzione sulle potenzialità offerte dai concetti introdotti di minifabbrica ed e-manufacturing. In primo luogo vengono evidenziati caratteristiche le competenze che le aziende necessariamente devono possedere per implementare le nuove scelte logistico-produttive; successivamente sono tracciate alcune linee guida per individuare le modalità tecniche con le quali vengono svolti i nuovi processi (dove il termine linee guida è significativo poiché la realtà operativa d’impresa è talmente complessa che risulta impossibile schematizzarla con precisione, per cui è possibile individuare solo dei macro-modelli ai quali le imprese si approssimano).
Il processo produttivo di pneumatici Mirs in Pirelli è, invece, il focus del quarto capitolo; riprendendo il discorso aperto nel terzo capitolo, si approfondiscono i motivi, i fattori influenzanti e i vantaggi riscontrati dopo la sperimentazione del Mirs, il quale d’altra parte ha richiesto una reale rivisitazione non soltanto del processo logistico-produttivo, ma di tutto il sapere e gli strumenti aziendali.
Con l’ultimo capitolo è stato fatto, dunque, un tentativo di adattare e di confermare empiricamente nell’impresa Pirelli i modelli e le situazioni descritte nei capitoli precedenti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione L’attuale scenario competitivo è caratterizzato dalla necessita’ di proporre soluzioni innovative nell’ottica del miglioramento sia dei prodotti che dei processi di produzione interni alle aziende; la rapidita’ dei cambiamenti e le nuove esigenze del mercato hanno indotto le imprese ad adottare sistemi sempre piu’ flessibili, integrati e con elevate capacita’ di adattamento degli stessi impianti di produzione. Gli sforzi per le imprese nello scenario futuro mirano a concentrarsi sulla realizzazione di una produzione industriale in grado di sfruttare le tecnologie informatiche e telematiche, capaci di produrre beni “su misura” in tempo reale, ponendo un’attenzione particolare a nuove forme di gestione fondate su unita’ produttive “micronizzate” e modulari. Per arrivare a comprendere gli strumenti gestionali necessari sia per realizzare le nuove scelte tecnologiche di base, sia per soddisfare necessita’ sempre piu’ ampie, diversificate e variabili, è necessario evidenziare lo studio di tutti quegli

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

mirs
pirelli
toyotismo
produzione snella
processi produttivi
produzione modulare
sistemi di produzione
sistemi di produzione flessibile
e-manufacturing
lean manufacturing

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi