Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Metodologia cinematica per la misura delle polveri sottili in ambiente urbano

Lo scopo della tesi e’ quello di illustrare una metodologia per il monitoraggio cinematico in ambiente urbano della concentrazione in aria delle polveri sottili e parallelamente della concentrazione di monossido di carbonio. Tale metodologia consente, dopo un’opportuna elaborazione dei dati, di ottenere delle mappe di concentrazione georeferenziate.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 - Inquinamento atmosferico - - 2 - 1. Premessa Nel 361 a.C., Teofrasto citava una sostanza fossile (il carbone) che bruciava a lungo emanando un odore sgradevole e, solo tre secoli dopo, nel 65 a.C., Orazio si lamentava che i templi di Roma fossero anneriti dal fumo. Nel 1273, durante il regno di Edoardo I, in Inghilterra fu approvata la prima legge per l’abbattimento dei fumi, in risposta al diffuso timore fra la popolazione che fossero dannosi per la salute. Nel 1306, causa la crescente preoccupazione popolare, venne emanato un editto, che vietava l’uso del carbone a Londra. Quando il proprietario di un’ industria disobbedì, fu condannato a morte per decapitazione. Nel 1832 il Martini, un medico milanese, nel suo “Manuale di Igiene”, parlava già di “corpicciuoli svolazzanti in grado di danneggiare le vie aeree”. Alla luce di queste fugaci testimonianze storiche, che rivelano come l’inquinamento sia figlio della cosiddetta “civiltà”, non ci resta che constatare amaramente, come dall’inizio della rivoluzione industriale (1840), i livelli di CO 2 siano aumentati da 240 ppm alle 400 attuali, e i livelli di diossine nei tessuti umani oggigiorno, siano circa 1000 volte superiori rispetto a quelli riscontrati in mummie cilene risalenti al 2800 a.C. Se consideriamo, dunque, che ogni anno nel nostro paese vengono immesse nell’atmosfera oltre undici milioni di tonnellate di sostanze inquinanti, il problema dell’inquinamento dell’aria assume una dimensione veramente rilevante.

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Stefano Petronio Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1669 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.