Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il porto di Ravenna dal fascismo ai nostri giorni

Lo scopo di questo lavoro è quello di fare conoscere la storia di uno dei principali porti d'Italia e dell'Adriatico. L'analisi storico sociologica parte da un'introduzione sull'antico Porto Romano di Classe, attualmente abbandonato e sede di scavi archeologici, sino a giungere attraverso una lenta trasformazione e migrazione, sino all'attuale allocazione fra la darsena di città ed il mare Adriatico, lungo il Canale Candiano.
Si fa anche un breve cenno sulla storia della Compagnia Lavoratori Portuali di Ravenna, ancora esistente.

Mostra/Nascondi contenuto.
PREFAZIONE Il fine di questo lavoro è quello di ripercorrere, attraverso il lento scorrere dei secoli, la storia del porto di una citt… nata marinara, ma che ha preferito per lunghi periodi di tempo, dedicarsi alla più sicura cultura agricola, la quale ha inciso, non sempre positivamente, sullo sviluppo del porto ravennate. In particolare, l'obiettivo di queste pagine, è quello di approfondire il periodo storico, che va dal fascismo agli anni 70, poichè, proprio in questi anni, furono giocate carte molto importanti per lo sviluppo del porto ravennate. Solo negli ultimi due secoli di storia, il Porto di Ravenna è riuscito a prevalere sui porti concorrenti in special modo Rimini. Già nei secoli precedenti, eventi di tipo geografico e morfologico, avevano escluso dall'ambito portuale le città di Adria e Spina. (Di quest'ultima città come ben sappiamo esistono solo le rovine). Ravenna si sviluppò dapprima come porto dell'Emilia- Romagna, poi, negli ultimi decenni, come porto nazionale, giungendo dapprima al quinto posto, ed attualmente (1990) al terzo posto in Italia (dopo Genova e Livorno) per il traffico dei "Containers", un moderno e pratico sistema di carico e trasporto delle merci portuali, che sta diffondendosi ormai in tutte le parti del pianeta terra, e che sta rapidamente rimpiazzando i sistemi tradizionali di carico - trasporto - scarico precedentemente utilizzati. Questo "viaggio", seppur improntato con criteri storici, non pu tralasciare e non tralascer…, di analizzare, anche se in forma surrettizia i dati economici, in quanto, la storia di un porto, è la storia di un fenomeno economico, e come tale va inquadrato.

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Massimo Scinardo Tenghi Contatta »

Composta da 127 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2119 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.