Skip to content

Gli ''Intangibles” nella valutazione del patrimonio aziendale: il caso Eles Semiconductor Equipment S.p.A.

Informazioni tesi

  Autore: Luigi Antonio Dell'aquila
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Gianfranco Cavazzoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 264

Il lavoro sperimentale che presento si è prefisso innanzitutto lo scopo di mettere in luce il patrimonio intangibile del Caso preso in esame, rappresentato dalle tre componenti date dal Capitale umano, Capitale strutturale e Capitale relazionale.
A partire da tale indagine, ho elaborato, sulla base della recente dottrina economico aziendale e della prassi aziendale dell’azienda oggetto di studio, un metodo di individuazione delle risorse immateriali aziendali, di valutazione extra-contabile del Patrimonio “allargato” e di gestione dello stesso mediante l’indicatore di performance E.V.A. (Economic Value Added), quale strumento di assegnazione delle perfomance aziendali in grado di garantire la sostenibilità e la redditività futura dell’azienda in parola, in termini di sovra reddito rispetto al costo del capitale finanziario.
Riguardo alla valutazione extra-contabile del Patrimonio intangibile, occorre più propriamente far riferimento al concetto di “assegnazione di valore”, anziché di misurazione in senso stretto, e ciò in considerazione del particolare settore in cui l’azienda in esame opera, caratterizzato da una notevole volatilità delle performance aziendali.
In definitiva, si sostiene che l’individuazione, l’assegnazione di valore e la gestione del Patrimonio intangibile aziendale risulta oggi essere una leva strategica imprescindibile al fine della creazione di valore da parte di tutte le organizzazioni economiche e, soprattutto, di quelle operanti nei settori High Tech e Information Techonology e, in generale, nei diversi settori ad alto contenuto tecnologico.

Il modello così messo a punto, da me definito Intellectual Capital Rating Model (ICRM), si propone quale strumento operativo e manageriale atto a monitorare e gestire la creazione di valore da parte degli “Intangibles”, da integrarsi al sistema informativo e, in particolare, a quello di controllo di gestione della Eles Semiconductor Equipment S.p.A.
Nello specifico, le applicazioni ritenute di particolare interesse sono:
- la misura e il controllo settimanale, mensile e trimestrale;
- la misura e il controllo per aree funzionali e per divisioni;
- la misura e il controllo per singolo progetto (a preventivo, in corso di realizzazione ed a consuntivo),
relative al valore intangibile generato nell’ambito delle attività produttive della Eles S.E. S.p.A.
L’aspetto critico di maggiore rilevanza e di cui occorre tener conto è dato dal fatto che l’utilizzo gestionale dell’indicatore di performance E.V.A. presuppone la possibilità di ottenere una stima la più aggiornata possibile dell’E.B.I.T (Reddito Operativo ante tassazione riveniente dal core business aziendale) e tale problematica è particolarmente rilevante per le imprese tecnologiche, data la velocità e l’intensità di crescita che le caratterizza e la estrema dinamicità dei contesti e dei mercati in cui operano.
In conclusione, tale modello è stato elaborato ed implementato con la finalità di monitorare e gestire gli effetti degli investimenti in Ricerca e Sviluppo, in termini di creazione di valore intangibile, relativamente al Caso della Eles Semiconductor Equipment S.p.A.

Luigi A. Dell’Aquila

P.S. Se qualcuno è interessato o semplicemente incuriosito potete effettuare la consultazione integrale, e mi rendo da subito disponibile a qualche Editore che fosse interessato a realizzare un progetto editoriale sulla tematica sinteticamente illustrata sopra.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Preview. Premessa. Nel marzo 2000, il Consiglio Europeo di Lisbona ha delineato ed avviato una strategia decennale dell'Unione Europea per il rinnovamento economico, sociale e ambientale nel medio e lungo termine. Tale approccio strategico ha un ruolo centrale nel perseguire, entro il 2010, l'obiettivo fissato a Lisbona e consistente nel realizzare in Europa un'Economia basata sulla Conoscenza in grado di generare una crescita economica sostenibile con nuovi e migliori posti di lavoro e una maggiore coesione sociale. Esso comprende un insieme ampio e coerente di azioni che si rafforzano reciprocamente volte a trasformare il quadro economico e sociale dell'Unione e ad assicurare uno sviluppo sostenibile. Queste azioni possono realizzare le condizioni per un periodo protratto di crescita elevata e non inflazionistica. Esse possono migliorare la competitività e consentire alle imprese di svolgere appieno il loro ruolo cogliendo nuove opportunità, creando posti di lavoro e ricchezza. Esse possono accrescere la coesione sociale e assicurare che l'investimento ambientale e la crescita sostenuta si rafforzino reciprocamente. Esse rappresentano la scelta positiva dell'Europa a favore della qualità della vita. La strategia ha raggiunto ora un momento decisivo. Essa sta per entrare nel suo quarto anno di esistenza e, sulla base delle decisioni prese a Copenaghen, si trova ad affrontare una scelta chiara: l'Unione può mantenere l'attuale ritmo lento delle riforme o dimostrare che è in grado di accelerare il cambiamento prima dell'allargamento. Si tratta di scegliere tra una crescita moderata, il perdurare della disoccupazione, una coesione limitata e un lento progresso nella riduzione delle tendenze insostenibili oppure di dare impulso alle potenzialità dell'Unione e di sostenerle nel prossimo settennato per far sì che gli obiettivi di Lisbona continuino ad essere raggiungibili. Si deve scegliere se vogliamo seguire gli eventi o guidarli.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

capitale intangibile
capitale intellettuale
capitale umano
economia della conoscenza
intangible assets
intangibles
intellectual capital
knowledege management
risorse intangili
valore intangibile

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi