Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le tecnologie informatiche come strumento di integrazione per le imprese. Il distretto digitale di Belluno e il progetto Opto-Idx

Lo scopo principale della tesi è quello di cercare di mostrare come si possa arrivare ad un’integrazione effettiva e totale (System Integration) nei diversi ambiti operativi aziendali, utilizzando gli strumenti informatici. Per fare ciò, ho deciso di affrontare l’argomento su tre livelli di analisi diversi, ma allo stesso tempo complementari tra loro:
1.circa i sistemi informativi di una singola impresa (capitolo 1);
2.sulle relazioni che intercorrono tra imprese e fornitori nell’intera catena della fornitura (supply chain) (capitolo 3);
3.sulle relazioni che intercorrono tra imprese in uno stesso Distretto industriale alla luce della diffusione delle tecnologie di rete (Distretti digitali), con l’analisi del caso del “Distretto dell’occhiale” nella provincia di Belluno ed il Progetto Opto-IDX (capitolo 4).

Mostra/Nascondi contenuto.
I PREVIEW Le innovazioni tecnologiche nel campo dell’informazione e della comunicazione (denominate comunemente con il termine Information and Communication Technology) hanno portato ad una vera e propria rivoluzione nella possibilità di elaborazione e trasmissione di informazioni e conoscenze che ha influenzato tutti i settori dell’economia; ha comportato altresì un radicale cambiamento nei modelli organizzativi e di gestione delle imprese che, tramite i nuovi strumenti della tecnologia digitale, hanno potuto raggiungere risultati in termini di tempo prima inaspettati. Come si evince dal titolo, lo scopo principale della tesi è quello di cercare di mostrare come si possa arrivare ad un’integrazione effettiva e totale (System Integration) nei diversi ambiti operativi aziendali, utilizzando gli strumenti informatici. Per fare ciò, ho deciso di affrontare l’argomento su tre livelli di analisi diversi, ma allo stesso tempo complementari tra loro: 1. circa i sistemi informativi di una singola impresa (capitolo 1); 2. sulle relazioni che intercorrono tra imprese e fornitori nell’intera catena della fornitura (supply chain) (capitolo 3); 3. sulle relazioni che intercorrono tra imprese in uno stesso Distretto industriale alla luce della diffusione delle tecnologie di rete (Distretti digitali), con l’analisi del caso del “Distretto dell’occhiale” nella provincia di Belluno ed il Progetto Opto-IDX (capitolo 4). Mi è sembrato opportuno iniziare il primo capitolo introducendo il discorso sulle nuove tecnologie e dando alcune definizioni di base per termini che risulteranno più chiari man mano che prosegue la tesi. Vengono descritti la “Rete” di Internet e il WorldWideWeb, la loro importanza sempre maggiore a livello commerciale e la rapida diffusione

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giacomo Santaroni Contatta »

Composta da 172 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1999 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.