Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modelli di amministrazione e principio di collegialità nelle società di persone

Da tempo in dottrina si avverte l'esigenza di creare nuovi modelli di amministrazione delle società, quando non addirittura forme societarie innovative che costituiscano l'evoluzione del modello di società di persone. Questo è stato il motivo fondamentale che mi ha spinto ad affrontare i problemi relativi al potere amministrativo e alla formazione della volontà sociale nelle società di persone.
Il lavoro è suddiviso in tre parti. Nella prima ho analizzato i modelli di amministrazione nelle società di persone: l'amministrazione nella s.s., nella s.n.c. e nella s.a.s.
La seconda parte della tesi è dedicata al problema della formazione della volontà sociale.
Ho dapprima esaminato il principio di unanimità e il principio maggioritario alla luce del silenzio legislativo e in relazione a quanto la dottrina pensa in merito. Un approfondimento più accurato è stato dedicato al principio di collegialità e all'opportunità della sua applicazione per la formazione della volontà collettiva.
L'ultima parte del lavoro è dedicata allo studio del progetto di riforma codicistica in materia di società di persone.
Ho evidenziato il motivo, gli obiettivi e le ragioni del fallimento del progetto di riforma. Una comparazione costante tra testo vigente e testo nuovo, proposto dalla Commissione per la riforma, mi è servita per confrontare i modelli di amministrazione e soprattutto per verificare l'eventuale introduzione di norma che prevedessero esplicitamente l'adozione del principio di collegialità in determinate fattispecie.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Da tempo in dottrina si avverte l'esigenza di creare nuovi modelli di amministrazione delle società, quando non addirittura forme societarie innovative che costituiscano evoluzione del modello delle società di persone. Questo è stato il motivo fondamentale che mi ha spinto ad affrontare i problemi relativi al potere amministrativo e alla formazione della volontà sociale nelle società di persone. La "persona giuridica amministratore" di società di persone, il principio di collegialità, il principio di maggioranza, la "riscoperta" delle società di persone sono tematiche di particolare interesse perché incidono notevolmente nella gestione e nella direzione della società, e le soluzioni possibili dei diversi problemi possono influire anche sulle scelte di mercato che la stessa società deve operare. L'amministrazione di una società personale in cui risulti ammissibile la presenza di un amministratore estraneo ed in particolare la presenza (ancor più "ingombrante") di una società di capitali, può risultare più o meno snella, più o meno razionale e ponderata. Inoltre, la possibilità di avere a disposizione una maggiore quantità di capitali e una riduzione di rischi attraverso nuove forme societarie porterebbe la società a migliori investimenti e nuove strategie di mercato. Per questo motivo la qualità e le modalità di realizzazione della direzione amministrativa di una società di persone si riflettono sull'andamento

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Eugenio Quaranta Contatta »

Composta da 118 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3337 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.