Skip to content

Il talk show sportivo e la sua evoluzione: analisi comparata di quattro casi specifici. La Domenica Sportiva - Controcampo - Il Processo di Biscardi - Qui Studio a Voi Stadio

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca Lucci
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2002-03
  Università: Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM)
  Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo
  Relatore: Guido Ferraro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 111

Il panorama televisivo italiano, è ricco di trasmissioni incentrate sulla chiacchiera: il genere del talk show sta acquisendo, dunque, un ruolo sempre più importante all’interno dei palinsesti sia delle televisioni nazionali sia di quelle locali.
Oggi, è possibile assistere, infatti, ad una notevole quantità di programmi basasti sulla conversazione, ed è per questa ragione che qui si è preso come riferimento una delle tante tipologie di talk show, quello di carattere sportivo, al fine di individuarne le caratteristiche più rilevanti.
Prima, però, di giungere all’analisi vera e propria di quattro esempi specifici (La Domenica Sportiva, Controcampo, Il Processo di Biscardi e Qui Studio a Voi Stadio) ho ritenuto necessario inquadrare il genere talk all’interno del mondo televisivo, cercando di sottolineare le peculiarità che lo contraddistinguono.
Questo lavoro aveva come obiettivo quello di dimostrare come, pur partendo da uno stesso argomento di discussione (lo sport, o meglio il calcio), sia possibile dare vita a un serie di trasmissioni simili ma al contempo diverse l’una dall’altra: attraverso l’analisi di questi quattro casi specifici, spero, dunque, di essere riuscito nel mio intento.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE C’è chi sostiene che siamo il Paese degli sportivi seduti. Non c’è enunciato che fotografi meglio di questo la situazione dello sport in Italia: emarginato dalla formazione scolastica e costretto ad arrangiarsi, per la carenza di strutture, lo sport in Italia è poco praticato, pochissimo se si fanno i raffronti con altri Paesi industrializzati, Germania, Stati Uniti e Gran Bretagna su tutti. L’Italia detiene, invece, il primato dei quotidiani sportivi, è la patria delle trasmissioni televisive di approfondimento sui retroscena dello sport: in Italia domina la chiacchiera sportiva da “Bar Sport”. E’ infatti impossibile oggi non assistere come spettatori ad almeno un programma al giorno, in cui l’oggetto della discussione non sia lo sport, e questo a testimonianza di come ormai l’argomento sportivo susciti sempre maggior interesse sul pubblico televisivo. In realtà, però, dovremmo dire piuttosto che è il calcio ad aver assunto un ruolo e un’importanza particolari nella nostra cultura ed è per questo che la maggior parte delle trasmissioni appartenenti al genere del “talk show” lo considerano come il principale argomento di discussione. Possiamo infatti riscontrare numerosi esempi sia nella televisione pubblica sia nelle emittenti private, anche se qui ci limitiamo a prendere in considerazione solo alcuni casi specifici. Oggetto di analisi di questo lavoro sono infatti quattro programmi che potremmo inserire nel filone della cosiddetta “tv delle parole”: La Domenica Sportiva, Controcampo, Il Processo di Biscardi e Qui Studio a Voi Stadio (il riferimento è alla stagione televisiva 2002-‘03). Unica trasmissione ad avere la stessa età della nostra televisione, La Domenica Sportiva prese il via ufficialmente il 3 gennaio del 1954. Nata come notiziario La Domenica Sportiva non ebbe conduzione in studio fino al 1965, quando Enzo Tortora la trasformò in una vera e propria trasmissione. Da allora si sono alternati alcuni grandi giornalisti e personaggi come Lello Bersani, Paolo Frajese, Adriano De Zan, Marino Bartoletti, Sandro Ciotti, Gianni Minà, Giorgio Tosatti e molti altri, fino ad arrivare

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi