Skip to content

Relazioni interorganizzative e problematiche connesse allo sviluppo di uno standard tecnologico nel business della domotica: caso Bticino

Informazioni tesi

  Autore: Angelo Tescione
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Seconda Università degli Studi di Napoli
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Marcello Martinez
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 255

Negli ultimi anni si è assistito ad un crescente proliferare, nella casa, di oggetti elettronici digitali che, in maniera sempre più sofisticata, assistono l’utente nello svolgimento delle attività di tutti i giorni.
Il Personal Computer è forse il fenomeno più appariscente di questa tendenza, ma non bisogna dimenticare i telefoni, le televisioni, i videoregistratori, i forni a microonde, le lavatrici, le lavastoviglie, insomma tutti gli apparecchi elettronici che riempiono le abitazioni.
Il passo successivo all’invasione è quello dell’interconnessione: poiché nella casa sono disponibili un gran numero di oggetti digitali, perché non pensare ad un qualche sistema di comunicazione in grado di far loro scambiare dati e servizi?
La sfida è proprio questa: permettere ai vari dispositivi che ci circondano di comunicare fra loro. Ed è proprio questo il campo di azione della Domotica. Infatti, la domotica estende il concetto di integrazione e automazione degli apparati elettronici presenti in una abitazione o in un edificio fino alla connessione degli stessi su reti Internet. La nascita della domotica si deve alle tecnologie ICT, che hanno reso più “intelligenti“ gli apparecchi domestici aumentando il numero delle loro funzioni, e si deve inoltre alla sempre crescente interazione fra i settori delle Telecomunicazioni, Informatica, Media ed Elettronica di consumo, che per molto tempo si sono sviluppati in modo separato ma che oggi, grazie allo sviluppo della tecnologia digitale, stanno convergendo verso la realizzazione di un insieme di prodotti e di servizi che cambiano radicalmente il modo di lavorare e di vivere.
Essi, infatti, dopo aver profondamente trasformato il mondo del lavoro e rivoluzionato tutto il settore della comunicazione, stanno entrando anche nell’universo domestico.

Obiettivi e struttura della tesi.
Lo scopo di questa tesi è di individuare le caratteristiche principali del business della domotica, capire quali sono le problematiche che attualmente ne frenano lo sviluppo ed individuare le variabili su cui l’azienda deve focalizzarsi per acquisire vantaggio competitivo in questo business nascente.
La tesi è articolata in 5 parti.
La prima parte, di tipo descrittivo, fornisce una prima semplice descrizione del mondo della domotica.
Nella seconda parte si andrà ad analizzare il business della domotica.
L’analisi verrà svolta in tre fasi:
La prima fase tratterà delle caratteristiche del mercato della domotica oggi, attraverso un’analisi generale dei suoi vantaggi e delle problematiche ad esso connesse.
Nella seconda fase si andrà a definire il business della domotica tramite il modello d’analisi di Abel, individuando quindi i 3 elementi principali per lo svolgimento dell’analisi: i gruppi di consumatori a cui rivolgersi, le funzioni d’uso da soddisfare, e le modalità (tecnologie) secondo cui tali funzioni sono assolte.
Nella terza fase si andrà ad effettuare l’analisi del livello di concorrenza sul mercato, individuando gli attuali concorrenti, e i probabili nuovi entranti.
Nella terza parte verranno analizzate le problematiche relative allo “standard”. Verranno cioè individuati i vantaggi derivanti dalla diffusione di un unico standard tecnologico per tutti gli apparati domotici, e suggerite alcune modalità attraverso le quali vincere la “guerra per lo standard”.
Nella quarta parte, verranno individuati i motivi e le modalità, che portano le imprese a collaborare all’interno del mercato della domotica.
L’analisi si soffermerà sul modello organizzativo “a rete integrata” focalizzandosi sul Business Network.
Nella quinta parte, si andrà invece, ad effettuare l'analisi di un caso aziendale, prendendo come riferimento la realtà dell'impresa attualmente più significativa del mercato della domotica: “BTICINO”. Si
andrà quindi, ad analizzare, il tipo di impresa, la sua strategia e i prodotti da essa proposti, oltre ad individuare come la Bticino gestisce le tante variabili che il mercato della domotica presenta. Verranno inoltre descritti i principali progetti a cui la Bticino ha partecipato in questi anni, e che le hanno permesso di guadagnare un ruolo importante nel mercato della domotica: “Internet Home”, “My Home” e “Digital Home”.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1LA DOMOTICA 1.1 Introduzione alla domotica La gestione della casa è fatta da una serie di azioni più o meno ripetitive che nell'arco della giornata contribuiscono a creare stress e affaticamento. Con l'abitudine, alcune operazioni vengono poi svolte in modo così automatico che un istante dopo averle fatte è difficile ricordarsene. La domotica, quindi, nasce proprio allo scopo di aiutare l'utente domestico a vivere la propria casa. Il problema di fondo è la rapidità delle azioni che fa sorgere degli automatismi nella persona abbassando contemporaneamente il livello di attenzione delle operazioni svolte. Sempre in ambito domestico esiste poi un'altra categoria di problemi legata alla padronanza degli elettrodomestici: un basso livello di automazione degli stessi porta spesso a dover consultare i manuali d'uso per scoprire come ottenere un certo risultato o attivare una particolare funzione ma purtroppo, attualmente le persone che hanno la volontà di leggere con attenzione un intero manuale sono poche 1 . Per migliorare questa situazione, i produttori e, più in generale, i settori industriali che hanno a che fare con elettrodomestici, impianti elettrici e 1 SMAU Ricerche: Osservatorio Smau 2002 sull’elettronica di Consumo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bticino
domotica
sistemi informativi
organizzazione aziendale
mercato della domotica
automazione domestica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi