Skip to content

L'insider trading: la realtà italiana a confronto con le principali realtà estere

Informazioni tesi

  Autore: Paolo Maggiore
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia delle Istituzioni e dei Mercati Finanziari
  Relatore: Alessandro Carretta
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 243

Il lavoro affronta nel dettaglio la ricostruzione del dibattito dottrinale, giuridico ed economico sottostante le scelte regolamentari in tema di insider trading riportando le riflessioni effettuate in America ed in alcuni Stati comunitari sulle esternalità generate dal fenomeno e sulla opportunità di disciplinarlo. Si intende quindi porre in evidenza le principali differenze tra la disciplina dell’insider trading dettata in ciascuno degli Stati esaminati, rilevando nelle conclusioni le eventuali inefficienze e i percorsi di perfezionamento delle normative vigenti.
Il lavoro inizia con l’analisi dei profili economici dell’insider trading, mediante la presentazione di un quadro descrittivo del mercato che ponga in evidenza lo strettissimo legame tra informazione ed efficienza del mercato stesso, sottolineando quindi come l’intervento del legislatore sui fenomeni di mercato non possa trascurare le implicazioni di carattere economico.
Dopo un’iniziale presentazione del ruolo essenziale dell’informazione quale bene prezioso per il corretto funzionamento del mercato e delle asimmetrie informative che tuttavia inevitabilmente si creano sul mercato stesso, si considera l’argomento da un punto di vista microeconomico delle opportunità offerte dall’abuso di informazioni privilegiate delle quali i singoli individui possono avvalersi per il perseguimento dei propri interessi. L’ottica di osservazione del fenomeno verrà poi spostata ad un livello più generale e ampio che interessa il mercato nel suo complesso, è su di esso infatti che ricadono gli effetti prodotti dall’attività di insider trading, effetti che riguardano non solo l’efficienza informativa del mercato in generale, ma anche in particolare la sua liquidità e la distribuzione del reddito.
Il lavoro affronta quindi gli aspetti giuridici dell’insider trading. L’analisi ha ad oggetto la regolamentazione vigente in Italia. Partendo da un’analisi storica della disciplina, si delinea il quadro normativo di riferimento.
La terza parte sviluppa invece il tema della prevenzione del fenomeno e delle sanzioni previste, valutando in chiave critica gli strumenti adottati dalle autorità per scoraggiarne la diffusione e le pene che potrebbero essere inflitte ai trasgressori. Si individuano le modalità di identificazione dei soggetti attivi, le condotte vietate, gli strumenti di repressione e gli aspetti procedurali, evidenziando il ruolo dell’autorità di vigilanza.
L’ultima parte è dedicata ad un’analisi delle diverse modalità che le principali realtà estere utilizzano per arginare il fenomeno dell’insider trading. Dapprima si procede separatamente ad una trattazione paese per paese, per poi effettuare una valutazione comparativa dei differenti mercati considerati.
In chiusura, avvalendosi del supporto di alcuni dati empirici, viene valutata l’efficacia dei diversi sistemi di controllo, sottolineandone i limiti e avanzando alcune previsioni di miglioramento. In questa fase lo studio sarà supportato dai dati statistici relativi al lavoro svolto e ai risultati raggiunti dalle autorità di vigilanza negli anni passati. La Consob infatti offre ricche informazioni sull’argomento con la pubblicazione periodica di relazioni approfondite della sua attività.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione La regolazione dell’insider trading rappresenta uno degli istituti che contribuiscono ad un ordinato funzionamento della Borsa e ad un’equilibrata governance delle imprese. Il suo obiettivo è quello di controllare gli abusi degli operatori “meglio informati” (insider), a danno dell’impresa e/o della generalità degli investitori. L’interesse tutelato da una normativa sull’insider trading veramente in linea con le esigenze di una economia matura e moderna, è quello di garantire un mercato corretto e trasparente, attraverso un intervento che restituisca all’investitore fiducia nel mercato stesso, senza scoraggiare la ricerca e lo sfruttamento di informazioni privilegiate da parte degli operatori professionali L’espressione “insider trading”, da tempo entrata a far parte del linguaggio comune indica l’uso di informazioni privilegiate, ossia non ancora note al pubblico degli investitori, da parte di soggetti che ne sono venuti a conoscenza nell’ambito dello svolgimento delle proprie mansioni professionali (cosiddetti insider) o in seguito a una comunicazione indebita da parte di un insider. L’opportunità e le modalità del controllo sull’insider trading è da tempo oggetto di un ampio dibattito che continua ad arricchirsi di contributi, a volte contrastanti, forniti sia da economisti che da studiosi di diritto. L’individuazione degli abusi, dell’entità del danno, nonché dei rimedi più efficaci, sono in effetti questioni sulle quali si discute ormai da lungo tempo, ma ciò nonostante ancora non si è giunti a conclusioni universalmente condivise.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

asimmetrie informative
consob
insider trading
mercati finanziari
reati finanziari
tipping
tuyautage
informazioni privilegiate

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi