Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La disciplina comunitaria sulla '' società per azioni '' europea

La presente tesi analizza una nuova forma societaria, la società per azioni europea che permetterà, quando le differenze fiscali tra gli stati membri saranno state eliminate, la piena realizzazione del mercato comune in quanto, consetirà la fusione di società per azioni di diversi stati membri e quindi l'unione di competenze e culture che daranno la spinta necessaria alle imprese europee per reggere il confronto con le multinazionali americane.
La tesi affronta le problematiche relativa alla partecipazione dei lavoratori nella società europea;partecipazione che è stata oggetto di una direttiva comunitaria che costituisce il completamento indissociabile del regolamento che di fatto disciplina lo statuto della società europea.
Infine spazio viene dato alla trattazione delle problematiche fiscali con le possibili soluzioni che potrebbero essere adottate dalla Comunità Europea per rendere più omogeneo il sistema di tassazione dei singoli stati membri.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Questa tesi affronta un argomento molto interessante e innovativo per quanto riguarda la creazione di un’Europa unita in cui i confini nazionali stanno perdendo la loro importanza non solo sotto il profilo economico ma anche sociale. L’introduzione dell’euro costituisce un evento di portata storica cui devono essere affiancati altri strumenti affinché si possa realizzare concretamente il mercato unico. La società per azioni europea, che è oggetto d’analisi in questa tesi, costituisce uno di tali strumenti in quanto, quando i due provvedimenti volti ad introdurre a livello comunitario la nuova formula societaria saranno divenuti operativi, si avvererà un effettivo completamento del mercato, in cui le frontiere nazionali non avranno più alcun significato per le imprese ivi operanti. Il primo capitolo introduce il diritto societario europeo, mettendo in evidenza come con lo statuto della società europea non si persegue più il fine di riavvicinare le diverse legislazioni nazionali, bensì di creare una forma societaria di diritto comunitario, in pratica si intende creare un contesto giuridico uniforme, senza tuttavia dimenticare le direttive d’armonizzazione che hanno in ogni modo posto le basi per la realizzazione di un diritto comunitario indipendente distinto dai diritti nazionali.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giacinto Bellantuono Contatta »

Composta da 228 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2802 click dal 27/05/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.