Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ciclo biologico annuale di Merlangius merlangus (L., 1758) (Osteichthyes, Gadidae) nell'alto-medio Adriatico

Il merlano Merlangius merlangus (Gadidae, Gadiformes) è distribuito nell’Atlantico nord-orientale, nel mare del Nord, nel Mediterraneo e nel mar Nero. Nonostante l’elevato interesse economico sui Gadidi, scarseggiano i dati (Orsi Relini et al., 2002), soprattutto relativamente a questa specie (Giovanardi e Rizzoli, 1982). Allo scopo di approfondire le conoscenze della biologia del merlano, è stato studiato il ciclo annuale campionando 389 esemplari pescati in alto e medio Adriatico con cadenza mensile fra luglio 2001 e giugno 2002. Su ciascun esemplare sono stati rilevati i parametri biometrici LT (lunghezza totale in mm) e P (peso corporeo in g), il sesso (distinguendo fra femmine, maschi ed indeterminati, mediante analisi stereoscopica delle gonadi) e lo stadio maturativo deciso sulla base della scala empirica di Holden e Raitt (1974) modificata (vedi pag. 59). I risultati mostrano:
1) maggiore frequenza nel pescato di esemplari di taglia compresa fra 21 e 24 cm. Presenza di stadi immaturi (14% con LT media di 16 cm) nel periodo non riproduttivo (estate, autunno) costituiti dal reclutamento degli individui nati in corso d’anno nella precedente stagione invernale-primaverile.
2) accrescimento maggiore delle femmine che raggiungono taglie maggiori dei maschi (taglia massima delle femmine: 331 mm, taglia massima dei maschi 282 mm) e più veloce, poiché alla stessa età (stesso diametro degli otoliti) le femmine misurano circa 1 cm in più.
3) Sex-ratio prossima all’unità se ottenuta dall’insieme dei dati, ma con variazioni nel corso dei mesi.
4) periodo riproduttivo compreso fra novembre e maggio con picchi a dicembre. Questo risultato è fornito sia dalla presenza di stadi maturativi prossimi alla deposizione o con la deposizione in atto per oltre il 50% degli esemplari, sia dall’indice gonado-somatico. Il periodo di deposizione è dunque esteso ad un arco di tempo piuttosto lungo, in accordo con l’unico dato relativo al mare Adriatico (Giovanardi e Rizzoli, 1982) che lo indica compreso fra la stagione invernale e quella primaverile; più limitata e posticipata è invece la stagione riproduttiva di M. merlangus dell’oceano Atlantico lungo le coste scozzesi, compresa fra marzo e giugno in relazione a latitudine e condizioni climatiche diverse (Cooper,1983).
5) Taglia di 1° maturità sessuale, valutata al 50% degli individui, a 25 cm nelle femmine e a 24 cm nei maschi.

Mostra/Nascondi contenuto.
Merlangius merlangus 54 2 - SCOPO DELLA TESI Da tempo immemorabile le analisi degli stocks ittici riguardano principalmente l’abbondanza del pescato, in quanto considerato uno dei parametri fondamentali per la gestione della pesca (Sartor et al., 1990; Pope, 1996; Cook, 1997; Zheng et al., 2001). Recentemente, in relazione alla crescente necessità di attuare uno sfruttamento delle risorse da pesca di tipo sostenibile e a lungo termine, sta assumendo importanza l’analisi della biologia della specie in relazione all’ambiente. Questa tesi ha lo scopo di approfondire le conoscenze di un Gadiforme, il merlano o molo (Merlangius merlangus), su cui scarseggiano le informazioni, in particolare per il mare Adriatico (Giovanardi e Rizzoli, 1982). Tale obiettivo è stato raggiunto mediante lo studio della frequenza di distribuzione nel pescato, dell’accrescimento, del periodo riproduttivo, dell’età di prima maturità sessuale, delle modalità di deposizione. La letteratura annovera soprattutto studi relativi alle popolazioni atlantiche (Saemundsson, 1925; Gokhale, 1957; Nagabhushanam, 1964; Grubbe e Gislason, 1997) e all’incerta collocazione tassonomica del merlano del mar Nero (Merlangius merlangus euxinus) e del merlano del Mediterraneo (Merlangius merlangus merlangus) (Skrzypczynska, 1968; Ungaro et al., 1995; Volodin, 1994; Oven et al., 1995).

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Andrea Vecchi Contatta »

Composta da 140 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 997 click dal 29/06/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.