Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Prodotti tipici, azioni di marketing ed educazione alimentare: l'esperienza nelle scuole primarie di Reggio Emilia

CON QUESTA TESI SI VUOLE DIMOSTRARE QUANTO SIA DIFFICILE, MA NON IMPOSSIBILE, COMMERCIALIZZARE E PROMOZIONALIZZARE I PRODOTTI TIPICI LOCALI IN UN MERCATO GLOBALE, RECUPERANDO IL GAP TRA INFORMAZIONE, PUBBLICITA', CONSUMATORI E RAPPORTO CON IL CIBO A PARTIRE DALLA TENERA ETA'.
L'ANALISI FOCALIZZA LE METODOLOGIE PRODUTTIVE DEFINITE DAI DISCIPLINARI DI PRODUZIONE E DELLE AZIONI DI MARKETING, APPLICABILI AI DIVERSI PRODOTTI SOTTOPOSTI AD INDAGINE.
GLI ESEMPI RIPORTATI, EVIDENZIANO IL NESSO TRA SVILUPPO DELLE PRODUZIONI TIPICHE E L'EVOLUZIONE ALIMENTARE DI QUALITA', IMPOSTA DA CONSUMATORI SEMPRE PIU' ESIGENTI.
L'AUMENTATA RICHIESTA, DA PARTE DEI CONSUMATORI DI SICUREZZA ALIMENTARE RICHIEDERA' SEMPRE PIU' SVILUPPO DI POLITICHE E AZIONI ISTITUZIONALI TENDENTI A SOSTENERE I CONSORZI DI PRODUTTORI E DI TUTELA DEI PRODOTTI TIPICI AL FINE DI PROMUOVERE E SOSTENERE I PRODOTTI, I MARCHI DOP E IGP RIVOLTI AL CONSUMATORE, SIA ADULTO CHE BAMBINO.
I BAMBINI QUALI CONSUAMTORI DEL FUTURO, ALQUANTO RICETTIVI, POSSONO DIVENTARE SOGGETTI ATTIVI SE STIMOLATI DA UN'EDUCAZIONE ALIMENTARE PENSATA E PROBLEMATIZZATA. L'ANALISI E LA RICERCA SI ADDENTRANO NEL PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE "A SCUOLA CON GUSTO" DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA E NELLE INIZIATIVE MESSE IN ATTO DALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA, ALLO SCOPO DI OSSERVARE INTERVENTI E INIZIATIVE DELLE ISTITUZIONI IN SINERGIA CON CONSORZI DI TUTELA, DISTRIBUZIONE E AZIENDE DI RISTORAZIONE.

Mostra/Nascondi contenuto.
III Introduzione La tesi intende dimostrare quanto sia difficile, ma non impossibile, commercializzare e promozionalizzare i prodotti tipici locali in un mercato globale, recuperando il gap tra informazione, pubblicità, consumatori e rapporto con il cibo a partire dalla tenera età. L’analisi focalizza le metodologie produttive definite dai disciplinari di produzione e dalle azioni di marketing, applicabili ai diversi prodotti sottoposti ad indagine. Gli esempi riportati, evidenziano il nesso tra sviluppo delle produzioni tipiche e l’evoluzione alimentare di qualità, imposta dai consumatori sempre più esigenti. L’aumentata richiesta, da parte dei consumatori di sicurezza alimentare richiederà sempre più sviluppo di politiche e azioni istituzionali tendenti a sostenere i Consorzi di produttori e di tutela dei prodotti tipici al fine di promuovere e sostenere i prodotti e i marchi DOP e IGP rivolti al consumatore, sia adulto che bambino. I bambini quali consumatori del futuro, alquanto ricettivi, possono diventare soggetti attivi se stimolati da un’educazione alimentare pensata e problematizzata. L’analisi e la ricerca si addentrano nel progetto di educazione alimentare “a scuola con gusto” del Comune di Reggio Emilia e nelle iniziative messe in atto dalla Regione Emilia Romagna, allo scopo di osservare interventi e iniziative delle Istituzioni in sinergia con Consorzi di Tutela, distribuzione e aziende di ristorazione. La tesi si articola in tre capitoli: • il primo capitolo, di questa tesi, chiarisce il fattore che crea la tipicità del prodotto: la metodologia produttiva. Un percorso realizzato attraverso la consultazione di testi, la lettura e l’analisi delle leggi concernenti i disciplinari di produzione; • il secondo, analizza le azioni di marketing, sottolineando le differenze tra prodotti di nicchia e prodotti a più alta capacità produttiva, attraverso la realizzazione di una quindicina di interviste ai responsabili dei Consorzi e ad attori della filiera dei prodotti tipici, completando l’analisi con articoli di riviste settoriali; • il terzo, suddiviso in due parti espone le modalità di gare d’appalto per il servizio di refezione scolastica, tramite interviste ad alcuni responsabili di un’azienda di ristorazione e analizza le principali iniziative della Regione Emilia Romagna a sostegno dell’educazione alimentare e in particolare al progetto “a scuola con

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giulia Grazi Contatta »

Composta da 263 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6600 click dal 06/07/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.