Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Open Source: un'alternativa reale al software proprietario

Caratteristiche e aspetti dei software Open Source, breve storia, sviluppo, modelli di programmazione; nel capitolo conclusivo vengono trattati i vantaggi connessi alla loro adozione nelle organizzazioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Quasi non passa giorno che non ci si ritrovi a leggere, su Internet o sulla più tradizionale carta stampata, notizie legate al software Open Source, al punto che la conoscenza delle espressioni “Open Source”, “codice aperto”, o anche “Free Software” e “software libero”, pare quasi un prerequisito ormai indispensabile, nel mondo dell'informatica (e non solo). Questo fatto salta immediatamente agli occhi anche effettuando una semplice ricerca sul noto motore di ricerca Google, effettuata utilizzando come parole chiave “open source”: i risultati sono più di undici milioni e seicentomila, che, oltretutto, tendono ad aumentare di giorno in giorno. Sebbene molti, ancora, considerino erroneamente Open Source come sinonimo di Linux (certo il suo più illustre rappresentante), in realtà esso significa esclusivamente che un programma viene distribuito insieme al proprio codice sorgente, ovvero alle linee di codice scritte dai programmatori mediante un linguaggio di programmazione. La disponibilità del codice sorgente di un'applicazione permette anche di modificarla e di compilarla per poterla utilizzare sotto un qualsiasi sistema operativo: ci sono programmi Open Source per Windows, per MacOS, per Solaris, UNIX, etc. Si è voluto subito porre in evidenza questo aspetto perché il presente lavoro venga correttamente inteso: non si ha l'intenzione di parlare di Linux e del software per esso, si vuole, invece, trattare nel complesso le applicazioni diffuse con licenza approvata dalla Open Source Initiative (OSI), l'organizzazione senza fini di lucro che si occupa di certificare che le licenze che le vengono sottoposte siano compatibili con un prodotto Open Source (ovvero che rispettino la Open Source Definition, OSD, un insieme di linee guida basilari).

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Luigi Vargiu Contatta »

Composta da 79 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2854 click dal 21/07/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.